Chiudi X
15 maggio 2013
Adunata, esame superato a pieni voti: "Trampolino di lancio per Piacenza"
15 maggio 2013
L'incontro in Prefettura
Se l’Adunata degli alpini doveva essere un’esame per Piacenza, si può dire che è stato superato a pieni voti. Non solo per come la cittadinanza ha accolto e partecipato alla festa delle penne nere ma per come è stata gestita l’imponente macchina organizzativa, dai soccorsi, all’ordine pubblico, alla viabilità, alla logistica. Proprio per tracciare un bilancio sull’attività svolta il Prefetto Antonino Puglisi ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle istituzioni che hanno contribuito alla gestione della grande Adunata.


"Ho voluto ringraziare tutti per la grande prova di sacrificio messa in campo - ha spiegato Puglisi al termine della riunione -  è vero che noi facciamo il nostro dovere, ma in questa occasione ciascuno ha lavorato con grande impegno senza risparmiarsi e i risultati si sono visti". Il Prefetto ha voluto sottolineare l’importanza di trarre esperienza da quanto accaduto per ogni possibile esigenza futura: "Ho chiesto al Comune la possibilità di mantenere la sala operativa approntata per l’Adunata che si è rivelata assolutamente efficiente; oltre a questo abbiamo cercato di fotografare tutto il sistema organizzativo, dalla gestione della viabilità e del trasporto pubblico, agli alloggi, al soccorso: a parte qualche piccola criticità mi sembra che il risultato complessivo sia stato splendido". Sono stati giorni importanti per la città di Piacenza, che oltre all’Adunata ha visto la vittoria in campionato della Rebecchi Nordmeccanica ed attende venerdì il passaggio del giro d’Italia: "Vorrei che tutti questi eventi fossero un trampolino di lancio per un’attività che ci impegni tutti e abbia ricadute positive sul territorio".


Giudizi lusinghieri sono arrivati anche da Giuseppe Bonaldi, coordinatore nazionale della protezione civile alpini: "Il risultato è stato assolutamente positivo per la città, per le strutture e per il ritorno che abbiamo avuto dal punto di vista associativo; come alpini portiamo allegria, ma riceviamo sempre grande fratellanza. Tutta la squadra che ha lavorato per l’Adunata deve essere assolutamente soddisfatta".

Un aspetto qualificante dell’organizzazione piacentina riguarda la sanità. Il piano predisposto dall’Ausl di Piacenza, secondo Bonaldi, ha funzionato a dovere. "La sanità - ha detto - ha espresso davvero posizioni positive, perché ha saputo interagire con l’organizzazione messa in campo, anche in situazioni difficili". Bonaldi si è detto colpito anche dall’accoglienza ricevuta durante la sfilata di domenica scorsa. "Noi abbiamo partecipato tardi, dopo le 8 di sera - dice - eppure c’era tantissima gente che ci gridava "bravi, siete stati bravi"". 

Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: