07 gennaio 2017
Lyons si lasciano rimontare da Viadana (18-28)
07 gennaio 2017
foto Petrarelli
Piacenza, stadio “W. Beltrametti” – sabato 7 gennaio 2017
Eccellenza, VII giornata


Sitav Rugby Lyons v  Rugby Viadana 1970 18-28  (12-10)

Marcatori: p.t. 3’ cp. Mortali (3-0), 11’ m. Brex tr. Ormson (3-7), 20’ cp. Ormson (3-10), 23’ cp. Mortali (6-10), 25’ cp. Mortali (9-10), 35’ cp. Mortali (12-10); st. 54’ m. Brex tr Ormson (12-17), 58’ cp. Mortali (15-17), 64’ cp. Mortali (18-17), 75’ cp. Ormson (18-20), 77’ cp. Ormson (18-23), 84’ m. Manganiello (18-28)

Sitav Rugby Lyons: Thrower; Subacchi, Mortali, Forte, Boreri; Nathan, Via; Carbone, Ferrari, Bance; Cissè (73’ Masselli), Tveraga (55’ Riedo); Zilocchi, Rollero (55’ Daniele), Lombardi.
All. Bertoncini
 
Rugby Viadana 1970: Taikato-Simpson; Tizzi (64’ Gregorio), Brex, Menon, Bronzini (55’ Manganiello, 73’ Silva); Ormson, Frati (72’ Pavan); Grigolon (62’ Denti And.), Delnevo, Du Plessis; Krumov, Chiappini (55’ Orlandi); Brandolini (59’ Garfagnoli), Scalvi, Denti Ant. (20’ Breglia).
All. Frati
 
Arb. Trentin. Assistenti: Pennè, Pretoriani.
Calciatori: Mortali 6/7 (Sitav Rugby Lyons);  Ormson 5/7 (Rugby Viadana 1970)
Cartellini: 61’ giallo a Frati (Rugby Viadana 1970)

Note: partita iniziata con 15’ di ritardo. Campo in buone condizioni, spettatori circa 1200.

Punti conquistati in classifica: Sitav Rugby Lyons 0; Rugby Viadana 1970 4
Man of the match: Ormson (Rugby Viadana 1970)

Alla Sitav Rugby Lyons Piacenza non basta una super prestazione per portare a casa un successo che dopo il primo tempo sembrava alla portata. I bianconeri hanno infatti ceduto alla rimonta del Viadana che ha saputo sfruttare le proprie doti nel gioco aperto, ma ha visto sfumare il punto di bonus.

I Lyons partono bene e, nonostante la preponderanza fisica degli ospiti, riescono a giocare ad armi pari portandosi addirittura in vantaggio con un calcio di punizione trasformato da Mortali. La reazione degli ospiti è travolgente: il Viadana sposta il baricentro nella metà campo piacentina e prima raggiunge la meta con Brex, tra i più propositivi dei suoi, e poi aggiunge tre punti con Ormson. I Lyons cambiano marcia e mettono pressione ad un Viadana che soffre l’offensiva di casa. La meta non arriva, ma i calci di punizione di Mortali portano i bianconeri a concludere il primo tempo in vantaggio.

Gli uomini di Achille Bertoncini cominciano a crederci e nella ripresa provano ad imporre il proprio gioco. Il Viadana però non ci sta e con una ripartenza dalla propria ventidue travolge la difesa bianconera ritrovando la meta con Brex. La mischia ordinata e la touche permettono ai Lyons di fare la differenza e rimanere in partita con i calci di Mortali. Al 64’ il centro piacentino riporta in vantaggio i Lyons che al 75’ sono ancora in vantaggio per 18 a 17. Purtroppo nei cinque minuti finali alcuni errori di troppo permettono al Viadana prima di riportarsi in vantaggio con due calci piazzati di Ormson e poi, a tempo ormai scaduto, con la meta di Manganiello.

Il blackout finale beffa i Lyons che vedono sfumare anche il punto di bonus difensivo che già sembrava andare stretto rispetto al gioco espresso dai piacentini che ora si trovano all’ultimo posto in classifica dietro la Lazio.

Alla fine dell’incontro il tecnico bianconero Achille Bertoncini fa i complimenti ai Lyons per la straordinaria prestazione: «I ragazzi sono stati eccezionali, abbiamo largamente dominato l’incontro anche dal punto di vista tattico, ma resta il rammarico perché è sfumata la vittoria. Purtroppo negli ultimi cinque minuti abbiamo commesso qualche errore di troppo. Sono convinto che in classifica i punti verranno, ma per ora non posso che fare i complimenti alla squadra.»

Anche capitan Thrower si rammarica per la vittoria sfumata nei minuti finali: «Giochi bene fino quasi alla fine poi bastano cinque minuti e vedi sfumare i quattro punti. Si può comunque lodare la prestazione della mischia e della touche: continuiamo a crescere, ma adesso dovremo pensare alla partita contro il San Donà e provare a vincere.»

Il bianconero Bance individua la causa della sconfitta alla mancanza di esperienza: «Fisicamente erano più forti di noi, ma noi non ci siamo tirati indietro. Nel finale abbiamo pagato la fatica o non ci abbiamo creduto abbastanza e non siamo riusciti a chiudere la partita. Il Viadana invece ne ha approfittato. Probabilmente ci è mancata un po’ di esperienza».
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: