11 settembre 2017
Rugby, buon test per i Lyons contro Monferrato
11 settembre 2017
Paolo Orlandi (Foto Angela Petrarelli)
Il test match fra Lyons e Monferrato ha confermato, anche se fra alti e bassi, lo stato di salute dei bianconeri.

La sfida, divisa in tre tempi (rispettivamente di 30, 30 e 20 minuti), ha visto i leoni piacentini superare la franchigia piemontese per 50 a 0 alternando però prestazioni non sempre allo stesso livello.

Il momento migliore dei Lyons è stato il primo tempo quando, nonostante l’ottima pressione da parte del Monferrato, i bianconeri hanno fatto valere la propria forza mostrando tutta la differenza di categoria fra le due formazioni.

I piacentini hanno infatti segnato, nella prima frazione di gioco, ben 40 dei cinquanta punti totali, per poi calare nel secondo tempo quando, complice anche la superiorità, hanno perso di coesione: il gioco individuale ha cominciato a prevalere su quello di squadra perdendo così di efficacia.

Nel terzo tempo è uscita un po’ di stanchezza, ma la difesa ha retto bene negando per tutti gli ottanta minuti la marcatura ai padroni di casa.

Molto soddisfatto dei propri ragazzi il tecnico bianconero Paolo Orlandi ha così commentato l’incontro: «Nel primo tempo siamo andati molto bene, abbiamo rispettato il piano di gioco e contrastato una formazione di ottimi placcatori come il Monferrato. Negli altri due tempi ci siamo un po’ disuniti a discapito di gioco e risultati. Per essere la prima partita ufficiale si sono viste ottime cose, la squadra è in forma e abbiamo avuto conferme importanti come quella di Mathieu Guillomot in cabina di regia. Le cose stanno andando come speravamo e adesso dobbiamo pensare alla sfida con il Colorno.»

Da sottolineare l’ottima prestazione di Nourou Bance, tra i migliori dei bianconeri: «Nel complesso siamo andati bene, - ha detto Bance - ma abbiamo giocato al 100% solo il primo tempo, poi ci siamo lasciati andare. Dovremo lavorare ancora molto e migliorare soprattutto sui punti di incontro per fornire ai nostri mediani più palloni puliti e veloci.»

Monferrato Rugby – Sitav Rugby Lyons 0 - 50

Sitav Rugby Lyons: Thrower, Bruno, Mori, Conti, Subacchi, Guillomot, Gherardi, Masselli, Cissè, Bance, Grassotti, Merli, Rapone, Rollero, Lombardi. Sono entrati: Ceresa, Vitiello, Salerno, Vaghini, Bosoni, Hess, Rivetti, Beghi, Via G., Boreri, Efori.

Marcatori: primo tempo: 6’ mt Cissè tr Guillomot, 8’ mt Rollero tr Guillomot (0-14), 14’ mt Mori (0-19), 17’ mt Cissè tr Guillomot, (0-26), 25’ mt Guillomot tr Guillomot (0-33), 30’ mt Rollero tr Guillomot (0-40). Secondo tempo: 29’ mt Conti (0-45) Terzo tempo: 17’ mt Boreri (0-50)

MEMORIAL GHEZZI - La prima edizione del Memorial Ghezzi, torneo di rugby Seven organizzato dai Lyons al Parco Villa Raggio di Pontenure, si è rivelata un grande successo.

Soddisfatti sindaco e vicesindaco di Pontenure, presenti all’evento, e ottima la cornice di pubblico di fronte a cui si sono confrontate quattro squadre valide e agguerrite. Clemente anche il tempo, con la pioggia che è arrivata solo a torneo concluso.

A portare a casa il successo è stata la formazione cadetta dei Lyons che si è imposta contro tutti e tre gli avversari. Alle spalle dei Lyons è arrivato il Piacenza Rugby, mentre l’Amatori&Union Milano ha completato il podio.

Fanalino di coda i ragazzi dell’Under 18 dei Lyons che hanno potuto però fare preziosa esperienza contro rodate formazioni seniores.

Al termine del torneo è stato Andrea Ghezzi, papà di Federico, a premiare la formazione vincitrice e a scegliere il miglior giocatore del torneo; premio quest’ultimo che è andato al mediano di apertura dei Lyons Andrea Beghi.

Il giovane bianconero teneva particolarmente a questo torneo: «Essere premiato da Andrea Ghezzi come miglior giocatore del torneo è stato un grande onore. Volevo fare bella figura per onorare Federico e ricordarlo nel migliore dei modi. Spero di avergli fatto un bel regalo. Credo sia stata una bella manifestazione - aggiunge Beghi - e mi ha fatto molto piacere vedere così tanto pubblico.»

Soddisfazione anche per il Piacenza Rugby come ha detto Fabio Berzieri: «Mi è piaciuta molto la location del torneo e penso si sia trattato di un bel momento di aggregazione. Noi non abbiamo potuto essere in tanti perché eravamo impegnati nel nostro Open Day, ma abbiamo voluto lo stesso essere presenti e ci siamo fatti onore vincendo due partite. Sarebbe bello vedere più tornei di questo tipo perché penso facciano bene alla città e al movimento rugbistico piacentino.»

UNDER 16 - I ragazzi dell’Under 16 non hanno potuto la prima sfida del barrage per l’accesso al campionato di Élite a causa dell’emergenza climatica che ha colpito Livorno.

La formazione del Granducato Rugby Livorno per l’emergenza maltempo non ha potuto raggiungere Lucca dove si sarebbe dovuta tenere la sfida con i Lyons.

I bianconeri hanno pertanto dovuto invertire la marcia a Pontremoli. La sfida questa volta si terrà a Piacenza il 1° di ottobre. I giovani leoni sono ora chiamati a confrontarsi con l’Imola per quella che doveva essere la seconda sfida del barrage prevista per il 24 settembre.

Foto Angela Petrarelli
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: