Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
07 agosto 2017
"Se non mi date i coltelli prendo la roncola", arrestato per maltrattamenti
07 agosto 2017
Carabinieri
"Se non mi date i coltelli prendo la roncola"; questa una delle minacce che nel pomeriggio del 5 agosto hanno fatto scattare l'arresto in flagrante di un 49enne residente in Alta Valdarda da parte dei carabinieri della stazione di Lugagnano e di Morfasso, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata.

Stalking, solo in Valdarda 5 arresti da inizio anno "Donne, denunciate"

L'uomo, in attesa dell'udienza di convalida o del processo per direttissima, è stato accompagnato alle Novate.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, le offese e i comportamenti violenti nei confronti della compagna e dei parenti di lei andavano avanti dal 2013, conditi da pesanti minacce di morte.
Sabato l’uomo ha dato in escandescenze in modo preoccupante, motivo per cui sono arrivati i carabinieri e l’ambulanza del 118. Accompagnato in ospedale ha poi deciso spontaneamente di sottoporsi ad un trattamento sanitario ed alcune ore dopo è potuto tornare a casa.

Nel frattempo i famigliari, spaventati dalla sua aggressività, avrebbero nascosto due coltelli a serramanico di proprietà del 49enne, che quando non li ha trovati è andato su tutte le furie, lanciandosi in nuove intimidazioni e avvertrendoli che sarebbe andato a prendere una roncola in cantina se non gli avessero restituito le armi. 

Una situazione allarmante, che ha richiesto un nuovo intervento dei carabinieri, che l’hanno bloccato e poi condotto in carcere.

Si tratta del 16esimo arresto eseguito dai militari della stazione di Lugagnano nel loro territorio di competenza da inizio anno. 
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: