Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
12 ottobre 2017
Linea dura contro l'alcol, divieto vendita da asporto in tutta via Colombo
12 ottobre 2017
Luca Zandonella
Si allarga il perimetro dell'area dove sarà vietato vendere alcolici per asporto a Piacenza.

Il provvedimento è stato varato dalla giunta guidata da Patrizia Barbieri, su proposta dell'assessore con delega alla sicurezza Luca Zandonella

L'attuale ordinanza dispone il divieto, tutti i giorni dalle 21 alle 7, di vendita per asporto e il consumo negli spazi pubblici di bevande in contenitori di vetro e di alcolici in qualsiasi contenitore, comunque acquisiti, pena multa da 500 euro. 

L'area compresa riguarda la zona di via Roma e della stazione, compreso il primo tratto di via Colombo fino all'incrocio con via Respighi. Ora, con questa modifica, sarà compresa nell'area alcol - free tutta via Colombo.

"La richiesta - spiega l'assessore Zandonella - è arrivata dagli stessi esercenti di via Colombo, per evitare episodi spiacevoli. Sappiamo che, con l'arrivo dell'inverno, sicuramente si ridurrà il numero di persone che sostano all'esterno di bar e locali bevendo alcolici, ma abbiamo deciso di adottare subito il provvedimento". 

Il provvedimento non riguarda Spazio 4, lo spazio di aggregazione giovanile gestito dal Comune.

Ecco il perimetro dell'area in cui viene applicato il regolamento: piazzale Marconi, via La Primogenita, viale dei Pisoni, (compreso il parcheggio pendolari ex-Area Sea Sift), via Colombo, piazzale Roma, viale Pubblico Passeggio (tratto da piazzale Roma a piazzale Libertà), vicolo dei Moroni, via Scalabrini, via Chiapponi, piazza Duomo, via Daveri, via Roma (tratto da via Daveri a via Alberoni), via Trebbiola, via Abbondanza, viale Sant'Ambrogio (tratto da via Abbondanza a piazzale Marconi).

Sul fronte, invece, di modifiche all'orario di entrata in vigore del provvedimento, la parola passerà al consiglio comunale. "Si tratta in questo caso di andare a modificare il regolamento di Polizia Urbana, e può essere fatto solo dal consiglio - dice l'assessore -. Se si volesse anticipare l'orario di applicazione del regolamento, siamo disponibili a discuterne in aula". 
Commenti (1)

-

Inserisci commento: