Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
13 ottobre 2017
Inclusione attraverso lo sport, il Comune: "Ci sono le risorse, progetti entro fine mese"
13 ottobre 2017
Gionelli e Barbieri
Progetti finalizzati alla inclusione sociale attraverso lo sport, il Comune di Piacenza sollecita le società sportive e le associazioni a farsi avanti per approfittare delle risorse messe a disposizione dal Ministero.

E' possibile, fino al 31 ottobre, presentare la propria richiesta per partecipare al bando ministeriale, promosso da Comune di Piacenza, che promuove l'inclusione sociale attraverso lo sport.

L'avviso pubblico della Presidenza del Consiglio dei Ministri promosso dall'U'fficio per lo Sport in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità ha come finalità di coinvolgere socialmente mediante l’attività sportiva, le persone che versano in situazioni di disagio dovuto, a titolo esemplificativo, a condizionamenti sociali causati da:

- complessi contesti territoriali di periferia
- difficili situazioni familiari
- impedimenti psicomotori
- difficoltà economiche
- discriminazioni razziali
- delinquenza minorile
- Immigrazione.

SCARICA LE SCHEDE

Lo sport, dunque, non solo come mezzo per il raggiungimento del benessere psico-fisico di chi lo pratica, ma anche come strumento educativo e di soluzione al disagio sociale in quanto, attraverso il confronto e l’interazione, favorisce lo sviluppo dell’integrazione e la socializzazione.

Promuovere attraverso la pratica sportiva, i valori delle pari opportunità, il contrasto ad ogni forma di discriminazione ed aumentare l’integrazione dei disabili, delle minoranze etniche, degli immigrati e di altri gruppi vulnerabili;

informare, formare e coinvolgere la società, la cittadinanza e le giovani generazioni nella lotta all’emarginazione sociale attraverso lo sport;

promuovere attraverso l’attività sportiva l’apprendimento, le competenze sociali e civiche, il lavoro di squadra, la disciplina, la creatività, l’imprenditorialità nello sport delle giovani generazioni;

incanalare le energie, le aspirazioni e l’innato entusiasmo dei giovani in una maniera costruttiva per dare un contributo alle comunità in cui vivono.

CHI SONO I BENEFICIARI
Associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD)
Società Sportive Dilettantistiche (SSD)
singole o associate in Associazione Temporanea di Scopo con
Organizzazioni di Volontariato (L. 266/91)
Associazioni di Promozione Sociale (L. 383/00)
Cooperative Sociali (L. 381/91)
Il soggetto capofila di ogni associazione temporanea di scopo deve essere una ASD o
una SSD, individuata come soggetto responsabile nei confronti dell’Amministrazione
della realizzazione dell’intero progetto.

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE
entro le ore 12.00 del 31 OTTOBRE 2017
a progetti.sport@pec.governo.it

INFORMAZIONI
progetti.sport@pec.governo.it
http://www.sportgoverno.it/archivio/notizie/avviso-pubblico-inclusione-sociale-attraverso-lo-sport.aspx
Commenti (1)

-

Inserisci commento: