Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
20 marzo 2017
In aula l'ultimo bilancio della giunta Dosi, opposizioni all'attacco
20 marzo 2017
La seduta del consiglio comunale
In consiglio comunale la discussione sul bilancio di previsione del 2017, ultimo importante momento di confronto politico per l'amministrazione guidata da Paolo Dosi prima delle elezioni amministrative di primavera.

Polledri (Lega) "Bilancio Comune scatenerà la macelleria sociale" 

Restano confermate alcune delle novità già uscite nelle ultime settimane, come l'applicazione della tassa di soggiorno e l'aumento Irpef nel 2018. Per tutto il 2017, invece, le aliquote non subiranno variazioni per i cittadini di Piacenza. 

Il bilancio 2017, spiega l'assessore Luigi Gazzola, pareggia a 199 milioni di euro, un equilibrio raggiunto attraverso una riqualificazione della spesa pubblica, compiuta in collaborazione con gli uffici comunali.

Tra le entrate previste, il gettito Imu è quantificato in 25 milioni e 880 mila euro, la Tasi scende a 3 milioni e 900mila euro, l'Irpef a 7 milioni e 800mila, le imposte su affissioni e pubblicità invece raggiungono quota 2 milioni e 750mila euro. 

L'introduzione della tassa di soggiorno (nel 2018) consentirà invece di introitare altri 200 mila euro.

Per quanto riguarda la modifica dell'aliquota Irpef che, ricorda l'assessore Gazzola, è una clausola di salvaguardia affidata alla prossima amministrazione, il maggiore gettito servirà a coprire lo squilibrio di bilancio pari a 3,3 milioni di euro, destinato a salire fino a 4,3 milioni nel 2019.

Al momento restano invariate aliquote e scaglioni, mentre la soglia di esezione è già passata da 11mila a 13mila euro. 

DIBATTITO - Marco Tassi (Pdl) e Carlo Pallavicini (Sinistra per Piacenza), che non si ricandideranno come annunciato nei giorni scorsi, hanno ripercorso negli interventi la loro attività politica negli ultimi anni: "In questi 5 anni - ha detto Tassi - abbiamo notato totale un’assenza di ascolto. Aree militari, unico risultato è Eataly alla Cavallerizza. Ma quanti posto di lavoro ha creato? Le aree militari dovevano essere il rilancio della città. Morale: non si è riusciti a creare un parcheggio in piazza Cittadella, dentro la Pertite non farete un parco. E’ da 3 amministrazioni che si parla di aree militari, ma non si è ottenuto nulla".

"Borgofaxhall è un immobile che, in caso di vendita, non avrebbe nessun appeal commerciale. Io non inserirei il progetto di realizzare al suo interno palazzo uffici. Ospedale, è una follia farne uno nuovo con i costi che comporta".

"La questione sociale ed economica - ha detto invece Pallavicini - è stata la principale delle contraddizioni affrontate da questa giunta, prendendo però la parte sbagliata. Oggi con che faccia parliamo di bilancio? Ogni anno ci dicono che non si può muovere niente, poi vediamo gli sprechi del governo Renzi".  

Mirta Quagliaroli (M5s) ha citato il parcheggio di piazza Cittadella, come "simbolo inconcludenza dell’amministrazione": "Questo è un Comune che non sa valorizzare le sue bellezze storiche e architettoniche, come dimostra la vicenda ex Enel. In merito al sociale, non ha lasciato nessun speranza per i giovani. Si è puntato solo sugli anziani e sulla logistica, che attirerà mano d’opera poco qualificata. Il sito del Comune di Piacenza è stato inattivo per 2 giorni nel weekend. E’ inaccettabile. Parliamo di smartcity, app, poi non siamo in grado di garantire questo servizio, soprattutto in un periodo in cui è in corso la mostra del Guercino. Inoltre anche il protocollo è stato inaccessibile, quindi dovranno essere prorogati i termini per la pubblicazione di documenti necessari come quelli per i bandi E’ una situazione inaccettabile".

"Sottopassaggio di piazzale Marconi, anche questo è stato un intervento sbagliato: sono stati spesi tanti denari pubblici e non viene utilizzato, se non come dormitorio. Servizi Iren, perché non viene meglio specificato i servizi che dovranno essere erogati? Invece deliberiamo solo l’importo di spesa. Quello che sarà determinante per la prossima amministrazione sarà un cambio di strategia, con una migliore capacità di lettura dei bisogni dei cittadini".

"Dovevano essere i migliori anni della nostra vita - ha iniziato il suo intervento Massimo Polledri (Lega) - invece assistiamo allo smantellamento dei servizi del welfare. E’ sempre stato un vanto del centrosinistra, adesso invece il re è nudo e i cittadini di Piacenza sono in mutande. Il bilancio 2019 sarà di lacrime e sangue".

PONZINI NEL GRUPPO MISTO - Sandra Ponzini, approdata in consiglio con il Pd, ha formalizzato il passaggio nel Gruppo Misto dopo l'adesione ad Articolo 1, movimento nato dalla scissione del Pd dell'ala bersaniana.
Commenti (2)

-


-

Inserisci commento: