Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
26 settembre 2017
In viale Dante il primo quartiere cardioprotetto d'Europa
26 settembre 2017
La presentazione
La presentazione
Piacenza promuove il progetto quartiere cardioprotetto. Saranno  posizionati 150 defibrillatori in viale Dante, zona della città ad alta densità abitativa e quindi con la maggiore mortalità da arresto cardiaco. Ogni anno si verificano una decina di casi, tutti con esito infausto. 

Questa iniziativa, senza precedenti in Europa, si inserisce all'interno delle attività di Progetto Vita. La sua rete di 774 defibrillatori in città e provincia  ha consentito di triplicare la sopravvivenza all'arresto cardiaco a Piacenza. 

Il progetto, sostenuto da Philips Iredeem che donerà i 150 defibrillatori, vede come partner Anpas, Unione commercianti, CNA Piacenza, Acer, oltre alla collaborazione di Comune di Piacenza e Asl

L'INIZIATIVA - Sarà installato un defibrillatore ogni 5200 metri quadrati, il che significa che sarà presente uno strumento salvavita ogni 66 abitanti. Un data manager seguirà gli sviluppi del progetto, che avrà una durata di 3 anni, per valutare i benefici della defibrillazione domiciliare.

Gli apparecchi saranno posizionati nella facciata esterna dei condomini di quartiere, in modo da renderli accessibili a tutti. Parallelamente sarà attivato anche un percorso di informazione e formazione, per avvicinare i cittadini al primo soccorso in caso di arresto cardiaco. 

LA PRESENTAZIONE - Il progetto sarà inaugurato venerdì 29 settembre, nel piazzale del sagrato della chiesa della Santissima Trinità alle 17.

Per l'occasione viale Dante si vestirà di rosso, con palloncini e vetrine a tema, in concomitanza con la giornata mondiale del cuore. Si chiude alle 21, in piazza Cavalli, con un gala di danza contemporanea del balletto di Siena

La direzione Ausl di Piacenza ha ospitato la presentazione dell'ambiziosa iniziativa, presenti il direttore generale Luca Baldino, la dottoressa Daniela Aschieri, referente di Progetto Vita, Giovanni Quinto Villani direttore del dipartimento Emergenza Urgenza Ausl di Piacenza, Alessandra Tampelli di Unione Commercianti e rappresentante dei Commercianti di viale Dante, Patrizio Losi presidente Acer Piacenza, Ernesto Grillo, project manager dell'iniziativa e già presidente Lions Club, Edoardo Di Pizzo in rappresentanza degli amministratori di condominio. 

I PARTNER - "Un progetto del genere, con una diffusione così capillare, non ha uguali in Europa - ha detto la dottoressa Daniela Aschieri - . Il nostro obiettivo è quello di svolgere un'azione culturale, promuovendo l'utilizzo dei defibrillatori, grazie ai commercianti che seguiranno corsi per imparare ad utilizzarlo". 

"Ogni anno formiamo 5 mila persone all'utilizzo del defibrillatore. A Piacenza, dove c'è un defibrillatore nei impianti sportivi, si salva il 90 per cento degli atleti che soccorriamo. È l'evidenza più certa che l'utilizzo tempestivo del defibrillatore può cambiare il destino di una persona. Molti progetti anologhi al nostro non riescono ad andare avanti perché non hanno una partnership con le ASL di competenza, noi invece si. 

"L'utilizzo del defibrillatore - sottolineano Luca Baldino e Giovanni Quinto Villani - non si sostituisce all'intervento del 118". "E' uno strumento di primo, tempestivo soccorso. Se siamo davanti a un incendio e possiamo utilizzare un estintore, lo facciamo. Accade lo stesso nel caso di un arresto cardiaco - spiega il dottor Villani -, se abbiamo a disposizione un defibrillatore e sappiamo come utilizzarlo, lo facciamo". 

"La cardioprotezione - aggiunge Ernesto Grillo - si basa su tre pilastri: la migliore terapia, il tempo e la formazione. Il defibrillatore è la miglior terapia in caso di arresto cardiaco. Ricordo che questo progetto, il primo del genere in Europa, avrà anche un'utilità clinica: i dati raccolti potranno essere utilizzati per promuovere azioni di prevenzione da parte delle autorità. In questo modo non si fa solo cultura verso il basso, ma anche verso l'alto". 

Coinvolti anche i commercianti di viale Dante. "C'è molta sensibilità nei confronti di questo tema, sono informati - dice Alessandra Tampellini - e si sono detti disponibili a collaborare". 

Stessa disponibilità arrivata da Edoardo Di Pizzo, rappresentante degli amministatori di condominio della zona, e da Patrizio Losi, presidente Acer. "Guardiamo sempre con favore - afferma - a iniziative come queste che hanno un'azione di presidio del territorio". 

I CORSI - Unione Commercianti organizza corsi gratuiti per l'utilizzo del defibrillatore riservati ai propri associati, che potranno così partecipare al progetto. Gli incontri si terranno nel salone della Santissima Trinità lunedì 2 ottobre (dalle 13 alle 15), giovedì 12 ottobre (19 e 30 - 21 e 30), lunedì 16 ottobre (13 - 15), giovedì 26 ottobre (19 e 30 - 21 e 30). 
 
Commenti (8)

-


-


-


-


-


-


-


-

Inserisci commento: