Chiudi X
13 maggio 2017
Alla Bakery non basta l'orgoglio: Omegna vince gara1
13 maggio 2017
a Verbania
Paffoni Fulgor Omegna 68 - 61 Bakery Piacenza (21-10, 41-27, 50-44)

Fulgor Omegna: Perez 2, Simoncelli 15, Dagnello 9, Fratto, Villa 3, Corral 10, Gasparin 12, Arrigoni 7, Gurini 10, Bianchi, all. Ghizzinardi

Bakery Piacenza: Magrini 15, Sanguinetti 5, Soragna 6, Rezzano 6, Guerra NE, Leonzio 3, Tempestini, Banti 6, Samoggia 14, Bruni 6, all. Steffè

La Bakery Piacenza torna a casa da Verbania, con una sconfitta che deve far riflettere i ragazzi di Steffè. Al fronte di un pessimo primo tempo, i biancorossi tornano in campo nella ripresa con la faccia giusta però un parziale da 34-27 con tante buone difese, non è sufficiente per battere la Fulgor.

E’ Mattia Magrini a dare il via alle danze del PalaBattisti con 4 punti. Omegna risponde, alza il ritmo in difesa e inizia a martellare da fuori con Simoncelli e Gasparin, così facendo piazza il primo allungo sul 10-4 dopo 5’. Passa giusto 1’ e 30” e la Bakery sprofonda a -11 per colpa di un preoccupante 2/11 dal campo, tanto che Steffè è costretto a chiamare timeout assediato dai colpi di Gurini (8). Negli ultimi 2 minuti arriva un 6-2 Bakery che però lascia i biancorossi a -11.

Ad inizio secondo parziale Omegna continua a martellare da lontano (5/11) e scappa a +17, sul 27-10. Nel momento di maggiore difficoltà, la Bakery torna ad aggrapparsi alla difesa ma Omegna non lascia nessun canestro semplice ai biancorossi e in più da tre chiunque si alzi diventa una sentenza. Dopo 15 minuti i piacentini sono doppiati sul 32-16. La precocissima doppia cifra di Magrini e il tuttofare in attacco e difesa Matteo Samoggia (7+2 stoppate) riportano Piacenza a -14, sul 37-23 al 18’. 14 punti che rimangono sul tabellone dopo i primi 20 minuti.

Dopo l’intervallo nel primo minuto e mezzo qualcosa sembra smuoversi. Sanguinetti segna il primo gol da tre della serata e Samoggia (9) mette il piazzato del -9. Sì, le acque si sono definitivamente rotte in casa Bakery. 4 di Rezzano, tre ottime difese et voilà, è -7, al 26’. Tre liberi e due minuti dopo la Bakery è a -4, sul 45-41. Raggiunto il minimo svantaggio Gasparin si mette dietro tutti quanti ma Leonzio infila i suoi primi 3 e manda in archivio il periodo sul 50-44.

In avvio dell’ultimo e decisivo quarto la tensione e il nervosismo dominano la partita, tanto che nei primi 3’ i canestri latitano. Poi la svolta. I liberi di Bruni, una bomba devastante di Soragna e la difesa che permette allo stesso Bruni di impattare sul 53 pari a 6’ dalla fine. Nel finale al cardiopalma c’è la seconda super bomba di capitan Soragna però 4 di Arrigoni e la tripla di Simoncelli rimettono Omegna avanti di 4, a 3’ dal termine.

I padroni di casa non si fermano, sfruttano qualche errore offensivo della Bakery e vanno a +8 con 4 punti filati di Corral. Piacenza è durissima a mollare e con la tripla di Samoggia e due liberi di Bruni (6) torna a -3, a 1’ dalla fine. A 25” dal termine la Bakery riesce a inceppare l’attacco di Omegna e recupera palla. Purtroppo la rimessa è intuita da Simoncelli che recupera palla, subisce fallo a fa +5 con due liberi. Un fallo in attacco dei biancorossi consegna la vittoria ai piemontesi.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: