Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
15 maggio 2017
Piace - Parma domenica in notturna e diretta Rai IL PUNTO
15 maggio 2017
I festeggiamenti dopo la vittoria
Sarà un derby in notturna e in diretta Rai quello tra Piacenza e Parma per la seconda fase dei playoff di Lega Pro.

Il Piace batte il Como (2-1): ora il derby con il Parma VIDEO - COMMENTO

La partita d’andata è in programma domenica 21 maggio alle 20.30 allo stadio Garilli di Piacenza e sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport. La gara di ritorno è in calendario mercoledì 24 maggio (stessa ora) allo stadio Tardini di Parma.

IL PUNTO - Chiusa la regular season, si apre la fase dei play off con l’inedita formula allargata a 28 squadre con ben 4 turni eliminatori prima della finalissima del 17 giugno a Firenze.

Prime partite a cui sono state esentate le quattro “teste di serie” Alessandria, Parma, Lecce e Matera, che attendono ora negli ottavi quattro delle otto formazioni uscite vincenti dal primo turno vale a dire Casertana, Piacenza, Sambenedettese e Cosenza; gli altri quattro accoppiamenti degli ottavi vedono impegnate formazioni uscite vincenti dal primo turno.

Diverse le sorprese dello scorso fine settimana, con le affermazioni esterne di Lucchese, Sambenedettese, Albinoleffe e Casertana che hanno ribaltato i pronostici delle vigilia ed il fattore campo; sono 12 i match disputati con sole 4 vittorie casalinghe (Livorno, Piacenza, Pordenone e Cosenza) ed altrettanti pareggi (Juve Stabia, Francavilla, Giana e Reggiana) che hanno permesso comunque alle squadre di casa di passare il turno. 

32 le reti segnate complessivamente divise equamente tra interne ed esterne. dato che conferma l’assoluto equilibrio di questo primo round.
 
LE PARTITE - Prima sorpresa dal Barbetti di Gubbio dove la Sambenedettese ribalta il pronostico con le reti di Agodirin e la doppietta di Mancuso, nel finale le reti di Casiraghi e Rinaldi permettono agli umbri sono di accorciare le distanze senza però completare la rimonta; cade l’Arezzo in casa contro la Lucchese: al vantaggio iniziale di Moscardelli che sembra preludere alla festa amaranto, rispondono nella ripresa Bruccini e Cecchini per l’approdo agli ottavi di finale dei rossoneri.

Espugnato anche l’Euganeo di Padova con l’Albinoleffe di Alvini che trova, con Giorgione nel primo tempo e Ravasio nella ripresa, il 2-0 solo accorciato momentaneamente da Mandorlini prima della rete di Montella al 90° per  il 3-1 finale.

Uno dei due zero a zero di giornata quello del Menti di Castellammare di Stabia, con la Juve Stabia che in superiorità numerica per oltre un’ora inchioda sullo 0-0 il Catania costringendo gli etnei a terminare anzitempo la stagione.

Altalena di emozioni al “Città di Gorgonzola” dove la Viterbese non riesce a superare la Giana Erminio nonostante la rete in apertura di Jefferson che porta i laziali ad un passo dalla qualificazione; il pareggio immediato con l’autorete di Celiento ed il botta-risposta tra Chiarello e Dierna porta la squadra di Albè tra le migliori 16 della Lega Pro.

Pronostico rispettato all’Armando Picchi di Livorno, con il padroni di casa che grazie e Maritato e Borghese liquidano la pratica Renate in rete per il momentaneo 1-1 con Napoli. Lombardi che chiudono qui una stagione comunque positiva.

Rischia la clamorosa eliminazione la Reggiana in casa con il Feralpi Salò: due volte in vantaggio i gardesani con la doppietta dell’attaccante Ferretti, in entrambe le occasioni raggiunti dai granata Bovo e Carlini, inutile l’assalto finale degli ospiti; secondo zero a zero giornata quello di Francavilla, dove allo stadio Giovanni Paolo II i biancoazzurri locali impattano con l’Unicusano Fondi superando cosi il turno in vista del Livorno. Non basta una coraggiosa ripresa per i rossoblu laziali per superare la porta di Albertazzi.

Il Piacenza supera per la terza volta in stagione il Como eliminando cosi la squadra di Gallo dalla corsa per la serie B, al vantaggio di Sciacca risponde a pochi minuti dal termine Chinellato con Franchi che a tempo scaduto fissa la vittoria biancorossa; netta affermazione invece per il Pordenone che con la doppietta di Stefani non lascia scampo al Bassano qualificandosi per il secondo anno consecutivo alla fase cruciale dei play-off.

Continua il sogno del Cosenza che al San Vito-Marulla supera con la doppietta di Mungo la Paganese andando cosi a guadagnare il diritto di affrontare il Matera negli ottavi di finale, campani che sotto di due reti hanno terminato in dieci per l’espulsione di Mauri; colpaccio infine della Casertana che si guadagna il diritto di affrontare l’Alessandria: Giorno in apertura e Corado nel finale spengono le speranze degli aretusei  più volte vicino al pari-qualificazione prima del raddoppio ospite.

SPETTATORI - Record di giornata per l’Armando Picchi di Livorno con 4500 presenze per la vittoria di misura dei padroni di casa sul Renate seguito dal match di Siracusa con 4250 persone per la sconfitta dei locali con la Casertana  e dall’incontro  del Garilli tra Piacenza e Como con 3700 spettatori; incontro meno seguito quello del Città di Gorgonzola con 700 paganti per Giana - Viterbese, davanti alla sfida del Bottecchia di Pordenone con 1500 persone per la vittoria dei “ramarri” sul Bassano.

PROSSIMO TURNO - Play-off che entrano nel vivo con gli ottavi di finale con formula di andata e ritorno; Alessandria, Parma , Lecce, Matera, Livorno, Pordenone, Juve Stabia ed Albinoleffe avranno il vantaggio del doppio risultato al termine delle sfide.

Spiccano negli accoppiamenti gli incroci tra Lecce-Sambendettese e Parma-Piacenza, mentre Lucchese ed Albinoleffe si affronteranno dopo che entrambe hanno ribaltato il fattore campo nel primo turno.

Giancarlo Tagliaferri
Commenti (1)

-

Inserisci commento: