Chiudi X
29 dicembre 2016
Un rigore di Pesenti tiene a galla il Pro. 1-1 con la Pistoiese VIDEO - COMMENTO
29 dicembre 2016
Il rigore di Pesenti
Il vantaggio di Colombo
Il Pro Piacenza agguanta nel finale una gara complicata ed evita una fine d’anno amara. Al Garilli finisce 1-1 davanti ad una Pistoiese costretta per oltre mezz’ora in dieci uomini.

E’ un rigore di Pesenti a tenere a galla i rossoneri dopo la rete di Colombo, complice un errore del portiere Fumagalli, che a 20’ dal termine aveva portato in vantaggio i toscani.

Parte meglio la squadra di Pea, che rinuncia a Cavalli e Calandra nell’undici iniziale: al 4’ è Sall sfiorare il vantaggio con un colpo di testa che finisce sulla traversa. Al 10’ seconda grande occasione per i rossoneri, ma Girasole sbaglia davanti a Feola.

Il Pro con il passare dei minuti si spegne e gli ospiti prendono campo ma senza creare mai grossi pericoli alla porta di Fumagalli. Dagli spogliatoi non rientra Sane, toccato duro nel finale di primo tempo, al suo posto Pea inserisce Calandra. I rossoneri partono meglio e al 14’ la gara potrebbe cambiare: l’arbitro sventola a Guglielmotti il secondo giallo e lo manda negli spogliatoi.

Un po’ a sorpresa è però la Pistoiese a svegliarsi: prima pareggia i conti dei legni di testa con Luperini, poi inizia a collezionare corner. E proprio su calcio d’angolo arriva il vantaggio grazie a Colombo che di testa batte Fumagalli nell’occasione non irreprensibile.

La reazione del Pro non si fa attendere, ma la traversa dice ancora di no questa volta a Musetti, subentrato a Girasole. La Pistoiese si chiude, i ragazzi di Pea spingono e a 3’ dal termine trovano il pari: contatto (parso dubbio) tra Placido e Musetti, l’arbitro concede il penalty, e Pesenti non sbaglia tra le proteste.

A questo punto i rossoneri cercano anche il sorpasso, che non riesce nei sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Un pareggio complessivamente giusto, con il Pro che paga le due traverse e il non aver sfruttato la superiorità numerica. Per come si era messa la gara, il punto consente comunque di muovere la classifica.

La squadra di Pea tornerà in campo nel 2017: il 18 gennaio è in programma il recupero con il Robur Siena.

LA SINTESI (da Sportube.tv)


ANCHE IL 2017 SARA' UN ANNO DI SOFFERENZE - Il COMMENTO di Luigi Carini - Il Pro Piacenza conclude l’anno 2016 con un pareggio casalingo. In questi casi la domanda che ci si pone è se il bicchiere è mezzo vuoto o mezzo pieno. La risposta è doppia.

Si tratta di un punto guadagnato, se si pensa che è stata evitata una pericolosa sconfitta con un rigore negli ultimi minuti finali; decisamente un’occasione mancata per conquistare una vittoria che sarebbe stata importantissima e certamente alla portata del Pro, perché la Pistoiese dell’ex biancorosso Remondina è apparsa squadra tutt’altra che trascendentale.

Il risultato è stato determinante da episodi particolari: l’errore clamoroso iniziale di Girasole, l’errore pacchiano del portiere Fumagalli nella ripresa, l’espulsione del pistoiese Guglielmotti ed il rigore nel finale di gara.

E’ evidente che se sbagli i gol facili e ne regali poi uno tutto diventa difficile ed è un lusso che una squadra di ridotte potenzialità come il Pro Piacenza non può permettersi. La prestazione dei ragazzi di Pea è stata generosa e nulla più.

Sicuramente il Pro ha attaccato di più limitandosi, però, ad una quantità industriale di cross in area di cui nessuno sfruttato a dovere sia per l’imprecisione di questi cros ma, soprattutto, per la mancanza di un uomo d’area capace di colpire di testa o in grado di produrre un guizzo o una giocata vincente.

Le scelte di Pea, poi, possono essere discutibili; aver lasciato in panchina Cavalli (sembra acciaccato) e, soprattutto, quel Calandra che, subentrato nella ripresa, sulla sinistra è stato sicuramente l’elemento più pericoloso e certamente il migliore dei 26. Non sono state mosse felici.

Ai rossoneri non è certo mancato il coraggio di attaccare. Spesso lo hanno fatto anche con 5 o 6 uomini; ma per rendersi pericolosi non è necessario essere in troppi davanti al baricentro del gioco e lontani dalla fonte del gioco. In questo modo la squadra si allunga ed gli attaccanti, o chi fa per loro, si possono raggiungere soltanto con lanci aleatori.

Un pareggio, in definitiva, che se non peggiora la classifica, non la migliora di certo. Ora ci sarà una lunga sosta che il Pro Piacenza accorcerà con il recupero col Siena il 18 gennaio. E’ certo che se il Pro vuole salvarsi senza eccessivi patemi deve rinforzare la sua rosa e recuperare al più presto quel Pozzi di cui si attende il ritorno in campo ed i suoi gol.

Una cosa è certa: anche il 2017 sarà un anno di sofferenze.


PRO PIACENZA - PISTOIESE 1-1
('70 Colombo, 87' Pesenti (rig.))


Pro Piacenza: Fumagalli, Sane (Calandra 1° st), Bini, Sall, Aspas, Pesenti, Cadin, Girasole (Musetti 18° st), Pugliese (Cavalli 26° st), Rossini, Bazzofia. (Bertozzi, Martinez, Gomis, Marra, Cassani, Pozzi). Allenatore Sig. Pea

Pistoiese: Feola, Sammartino, Priola, Benedetti, Colombo (Proia 43° st), Gyasi, Luperini, Minotti, Piccoli, Guglielmotti, Bellanzini (Placido 16° st). (Albertoni, Gargiullo, Boni, Finocchio, Rovini, Pandolfi, Tomaselli, Ghimenti). Allenatore Sig. Remondina

Arbitro: Sig. Davide Curti di Milano (Sigg.ri Giovanni Manara della Sezione di Mantova e Pietro Lattanzi della Sezione di Milano)

LA CRONACA
96' - Triplice fischio: Pro Piacenza - Pistoiese 1-1

93' -
Rossini di testa, palla fuori di poco

90' - Sei di recupero. Il Pro ci prova

89' - Espulso per proteste il tecnico dei toscani Remondina

87' - Pareggia il Pro Piacenza: Pesenti non sbaglia dal dischetto. Rigore assegnato dall'arbitro per un contatto (apparso dubbio) tra Placido e Musetti

80' - Seconda traversa di giornata per il Pro Piacenza, questa volta con Musetti. Poco dopo Bazzoffia trova la risposta di Feola. Pro sicuramente non fortunato

74' - Pro alla ricerca del pari. Pea inserisce Cavalli per Pugliese

70' - Pistoiese in vantaggio al Garilli: Colombo di testa su calcio d'angolo batte Fumagalli. Incertezza del numero uno rossonero

66' - Si fa vedere in avanti il Pro: bella conclusione di Bazzoffia, respinge Feola

63' - Cambio nelle file del Pro: dentro Musetti per Girasole

62' - Pistoiese vicinissima al vantaggio: il colpo di testa di Luperini su corner finisce sulla traversa

60' - Pistoiese in dieci uomini: è Guglielmotti per somma di ammonizioni a tornare in anticipo negli spogliatoi. Remondina toglie Bellazzini e inserisce Placido

56' - Giallo per Girasole che ferma con un fallo una ripartenza ospite

54' - Ci prova Pugliese, nessun problema per Feola

46' - Parte la ripresa: nel Pro non ce la fa Sane, toccato duro nel finale di primo tempo. Dentro Calandra

PRIMO TEMPO - Si chiude a reti bianche il primo tempo tra Pro Piacenza e Pistoiese: decisamente meglio i rossoneri in avvio di gara con due grandi occasioni per Sall (traversa) e Girasole. Con il passare dei minuti la Pistoiese è cresciuta guadagnando campo, ma senza creare particolari pericoli alla porta di Fumagalli

45' - Primo giallo del match per Guglielmotti

29' - Ci prova Girasole da fuori, Feola respinge

10' - Ancora grande occasione per il Pro: Girasole servito da Bazzoffia spreca a tu per tu con il portiere ospite

4' - Subito Pro Piacenza vicinissimo al vantaggio: Sall su punizione centra la traversa

2' - Due conclusioni in un minuto per la Pistoiese con Colombo: la prima è parata da Fumagalli, la seconda termina fuori

1' - Parte la gara
Commenti (4)

-


-


-


-

Inserisci commento: