17 maggio 2017
Conto alla rovescia per il Giro a Piacenza, potenziati i soccorsi
17 maggio 2017
Giro d'Italia
Tre giorni di grande ciclismo per l’Emilia-Romagna.

Giro d'Italia, scuole chiuse dalle 12. Viale Dante in "rosa" MAPPA

Arriva oggi la carovana rosa del Giro d’Italia, giunto all’edizione numero 100, con l’11^ tappa (il ‘tappone appenninico’, 161 chilometri) che da Firenze, dopo aver scalato 4 colli in sequenza (passo della Consuma, passo della Calla, passo del Carnaio e monte Fumaiolo), arriverà a Bagno di Romagna, in provincia di Forlì-Cesena, località inedita come città tappa del Giro.  

Giovedì, la 12^ tappa (229 Km), per velocisti, attraverserà la regione con partenza da Forlì (che ha già ospitato diciannove volte il Giro) e arrivo a Reggio Emilia (già undici volte sede di tappa).

Venerdì 19, la 13^ tappa (167 Km) attraverserà tutta la pianura Padana, con partenza da Reggio Emilia in direzione di Cavriago, attraverso Montecchio Emilia e lungo la via Emilia fino a Piacenza, con un percorso sempre rettilineo, per poi lasciare l’Emilia-Romagna con arrivo a Tortona (in provincia di Alessandria).

Ad accogliere la corsa rosa, oggi sul traguardo di Bagno di Romagna, anche il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, insieme all’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini.

Ma a festeggiare il Giro d’Italia è tutta l’Emilia-Romagna sportiva, una realtà che conta 800 mila iscritti a enti di promozione sportiva, quasi 370 mila atleti aderenti alle federazioni e circa 3 milioni di praticanti le attività motorie.

Una terra che ha dato tanto al ciclismo con cinque campioni vincitori del Giro: Alfonso Calzolari di Vergato (Bo) nel 1914, Ercole Baldini (Fo) nel 1958, Arnaldo Pambianco (Bertinoro, Fc) nel 1961, Vittorio Adorni (San Lazzaro Parmense, Pr) nel 1965 e Marco Pantani (Cesena, Fc) nel 1998.

"Il Giro d'Italia è una meravigliosa festa di popolo- afferma l’assessore Corsini- e anche un formidabile strumento di marketing territoriale. Grazie al Giro si possono infatti ammirare le bellezze dei nostri territori e, più in generale, la corsa rosa rappresenta uno dei grandi eventi che, insieme a tante manifestazioni, fanno dello sport una delle leve sulle quali puntiamo per l'ulteriore sviluppo del turismo regionale".

POTENZIATI I SOCCORSI IN PROVINCIA - Nella giornata di venerdì 19 maggio la provincia di Piacenza sarà attraversata dal Giro d’Italia. Dalle ore 13 alle ore 18.30 le strade percorse dalla gara saranno chiuse al traffico.

L'Ausl richiama quindi l’attenzione dei cittadini che hanno un appuntamento già prenotato per visite ed esami strumentali negli ospedali di Piacenza, Fiorenzuola e Castel San Giovanni e in tutte le strutture aziendali poste nei centri attraversati dal percorso, "alla necessità di consultare attentamente le indicazioni pubblicate dagli organizzatori per valutare tempistiche e modalità per raggiungere il luogo della prestazione".

In caso di impossibilità, si raccomanda di telefonare al numero verde Ausl 800.651.941 per disdire la prenotazione.

Per quanto riguarda la rete dei soccorsi, nella giornata di venerdì il sistema di emergenza territoriale 118 sarà potenziato in sinergia con le associazioni di volontariato Anpas e Croce Rossa. Lungo la via Emilia, nei principali centri, saranno complessivamente a disposizione 22 mezzi di soccorso, dislocati su entrambi i lati del tracciato, per garantire una tempestiva partenza in caso di necessità: oltre alla normale presenza quotidiana, sono stati attivati 1 auto infermieristica Ausl e 10 mezzi BLSD del volontariato.

MODIFICHE ALLA RACCOLTA RIFIUTI - Per consentire lo svolgimento in sicurezza del Giro d’Italia, che venerdì 19 maggio transiterà a Piacenza nella tredicesima tappa da Reggio Emilia a Tortona, su richiesta delle Autorità i cassonetti per la raccolta dei rifiuti e le campane per la raccolta del vetro verranno allontanati dalla sede stradale, ad eccezione dei contenitori che sono collocati all’interno di nicchie e che non occupano la strada.

PIACENZA - Giovedì 18 maggio, al mattino, cominceranno le operazioni di ricollocazione che verranno completate entro il primo pomeriggio. Le strade di Piacenza interessate all’operazione sono: Via Emilia Parmense (civici 21 – 54 – 95); Via Manzoni (civico 7/9); Via della Conciliazione (civico 8); Viale Dante (civici  3/5 – 11 - 16 – 35 - 46 – 51 - 50/52 – 65/67 – 71 – 112); Via Bianchi (civici 9 – 10/12 – 25 – 37 – 40/44 – 58/60); Via Pietro Cella (civici 32 – 36 – 63 – 68).

I contenitori saranno spostati sul marciapiede e, in alcuni casi (Viale Dante), andranno ad occupare la pista ciclabile. I servizi di svuotamento su Viale Dante e Via Bianchi, che hanno frequenza giornaliera, verranno effettuati Venerdì mattina con inizio alle ore 04,00.

SAN NICOLO' - In occasione del passaggio del Giro d’Italia, venerdì 19 maggio il servizio di raccolta domiciliare della carta nella zona di San Nicolò che comprende la via Emilia (zona B) verrà anticipato alle ore 6.00.

Si avvisano i cittadini che, una volta passata la carovana del Giro d’Italia, i cassonetti e le campane saranno ricollocati nelle loro posizioni originarie, che sono opportunamente segnalate e che non devono essere occupate da veicoli in sosta. I veicoli che occupassero le sedi dei cassonetti e delle campane verranno infatti rimossi con il carro attrezzi.

Si invitano i cittadini a prestare la massima attenzione. 

BANCA MEDIOLANUM A CASTELLO CON MOSER E ALESSANDRO - Partirà venerdì 19 maggio la pedalata amatoriale di Banca Mediolanum che percorrerà alcuni tratti della tappa Reggio Emilia-Tortona.

Grazie all’organizzazione di Flavio De Matteis, Family Banker® di Banca Mediolanum, e dei suoi colleghi, il gruppo in maglia azzurra partirà alle ore 13.00 da Castel San Giovanni, in compagnia di Francesco Moser e Alessandro Ballan.

Un “giro nel giro” che la Banca, per il quindicesimo anno consecutivo sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna, organizza per appassionati ciclisti insieme ai fuoriclasse e storici testimonial Francesco Moser, Gianni Motta, Maurizio Fondriest, Paolo Bettini ai quali si unisce, da quest’anno, Alessandro Ballan.

Come negli anni passati, proseguiranno le iniziative solidali di Fondazione Mediolanum Onlus, che opera a sostegno del mondo dell’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo. Quest’anno la raccolta fondi sarà a favore del progetto #stammivicino, sostenendo le associazioni ASEOP Onlus, CasAmica Onlus e TriaCorda, per aiutare 240 bambini con gravi patologie oncologiche e le loro famiglie costretti ad allontanarsi dalla propria casa e dalla propria città per cercare cure in altri centri dove esistono strutture sanitarie specializzate.

E per celebrare la centesima edizione del Giro d’Italia, Ennio Doris, Presidente di Banca Mediolanum e Pier Augusto Stagi, Direttore di Tuttobici, entrambi molto appassionati di ciclismo, hanno voluto dedicare un libro - “100 STORIE UN GIRO” (edito da Mondadori) - nel quale viene ripercorsa la storia del nostro Paese attraverso le tappe più belle e significative della corsa.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: