Chiudi X
11 gennaio 2017
Festa dei giornalisti, il 28 ospite il direttore di "Avvenire" Tarquinio
11 gennaio 2017
Marco Tarquinio
Si avvicina la Festa dei giornalisti per il patrono San Francesco di Sales. A Piacenza si terrà un convegno nella mattinata di sabato 28 gennaio al Centro “Il Samaritano” in via Giordani 12. Il convegno rientra nelle proposte di formazione permanente dei giornalisti e permetterà l’acquisizione di 4 crediti.

L’iniziativa è comunque aperta a tutti coloro che sono interessati al mondo della comunicazione (i giornalisti devono iscriversi sulla piattaforma Sigef).

I lavori della mattinata - “La responsabilità del giornalista nell’informare. Le esperienze giornalistiche del mondo cattolico” – sono stati pensati alla luce del tema scelto da papa Francesco per la Giornata mondiale delle comunicazioni in programma il 28 maggio: “«Non temere, perché io sono con te» (Isaia 43,5). Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo”.
 
L’obiettivo dell’iniziativa del 28 promossa dall’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna in collaborazione con l’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Piacenza-Bobbio, - precisano gli organizzatori - è “superare il clima di sfiducia nel giornalismo  facendo leva sulla responsabilità del giornalista nella tutela dei soggetti deboli che spesso non hanno voce e strumenti per farsi ascoltare. Si vuole favorire un impegno giornalistico che crei fiducia e speranza in un contesto di legami sociali fragili. Non si tratta di vagheggiare un giornalismo di sole buone notizie, ma si punta a un giornalismo che racconti i fatti con onestà e verità”.
 
Dalle ore 9, è in programma la registrazione dei presenti; alle 9.15, momento di preghiera presieduto dal vescovo mons. Gianni Ambrosio. Dalle ore 9.30 interverranno i diversi relatori:

- “Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo: le parole di papa Francesco ai giornalisti”: intervento del vescovo mons. Gianni Ambrosio, vicepresidente della Comece;

- “Il giornalismo che comunica speranza e fiducia”: dott. Marco Tarquinio, direttore di Avvenire;

- “Il lavoro giornalistico di Famiglia Cristiana nel tempo di crisi della famiglia”: don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana;

- “La tutela dei soggetti deboli all’interno del Testo unico per la deontologia dei giornalisti”: dott.ssa Carla Chiappini, Consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna;

- “I profeti e la comunicazione della speranza”: biblista Maria Laura Mino, docente all’Istituto Superiore di Scienze religiose dell’Università Cattolica di Brescia.

Seguirà il dibattito. Conclusione alle 13.30.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: