Chiudi X
18 maggio 2017
Partorisce in ambulanza e ringrazia i volontari Cri "Bellissimo ricordo"
18 maggio 2017
L'incontro in Croce Rossa
L'incontro in Croce Rossa
L'incontro in Croce Rossa
"Grazie ai volontari della Croce Rossa. Conserverò come un ricordo bellissimo la nascita della mia piccola Costanza".

Elena Vincini ha voluto incontrare i volontari della Croce Rossa di Piacenza che, esattamente 2 mesi fa, l'hanno aiutata a far nascere la sua bambina.

Un parto naturale, avvenuto sull'ambulanza di servizio sulla rampa del Pronto Soccorso di Piacenza. Evidentemente Costanza, un chilo e poco più di felicità pura, aveva fretta di conoscere i suoi genitori e il fratellino di 2 anni.

"Le contrazioni - racconta mamma Elena - mi erano sembrate molto leggere, quindi non ho pensato che il parto fosse imminente. Quando poi ho sentito il dolore aumentare ho chiesto a mio marito, Gregory Lucci, di chiamare l'ambulanza. In 10 minuti sono subito arrivati in casa nostra e ci siamo subito diretti al Pronto Soccorso. Ma Costanza ha deciso di nascere prima dell'arrivo, sulla rampa di accesso".

"Conservo di quel momento un ricordo bellissimo, per l'umanità e la professionalità dei volontari della Croce Rossa. Anche mio marito ha potuto assistere, perché gli era stato concesso di salire a bordo dell'ambulanza". 

"Quel giorno tra i membri dell'equipaggio c'era un'ostetrica, Rebecca Tramonti, che ha potuto quindi mettere a disposizione la sua competenza professionale in questo evento tanto lieto quanto straordinario" spiega Pilade Cortellazzi, vice presidente della Croce Rossa di Piacenza. Insieme a Rebecca, quel giorno erano presenti anche Diego Molinari, autista, e Emanuela Prati, soccorritrice. 

"Sono ostetrica e faccio la volontaria in Cri da un anno - spiega Rebecca Tramonti -; ho capito subito che il parto era imminente perché Elena, dopo aver seguito tutte le indicazioni che vengono fornite durante i corsi pre parto, ci ha detto subito che le contrazioni erano diventare frequenti, dolorose e ravvicinate. Siamo quindi pariti con l'ambulanza a passo d'uomo, perché Costanza poteva nascere da un momento all'altro. E infatti è nata sulla rampa di accesso al Pronto Soccorso".
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: