Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
11 settembre 2017
"Il Festival del Diritto non si farà" La nota del comitato promotore
11 settembre 2017
un evento del Festival
“A settembre, a Piacenza, il diritto ci riguarda da vicino”. Questo è lo slogan che dal 2007 ha accompagnato ogni edizione del Festival del Diritto".

Inizia così il comunicato ufficiale del comitato promotore del Festival del Diritto che conferma che l'edizione 2017 non si terrà.   

La nota è stata pubblicata sul sito ufficiale del Festival e spiega le ragioni dello stop.

"Nel settembre di quest’anno - prosegue il testo - l’aquila bianca in campo azzurro non si presenterà al tradizionale appuntamento. Abbiamo realizzato una mini edizione nella primavera 2017 nella consapevolezza che i dieci anni passati richiedevano di avviare una riflessione sul nostro Festival per delineare un possibile sviluppo futuro.

Il Festival del diritto è stato importante per Piacenza e Piacenza lo è stata per il Festival. Insieme siamo cresciuti e maturati, sentendoci sempre più legati.

La città ha ospitato centinaia di relatori di fama nazionale e internazionale:  giuristi,  filosofi, scrittori, economisti, politici, figure di prim’ordine in campo sociale, religioso, delle professioni, dello spettacolo, della musica  e dello sport, ma anche rappresentanti delle più alte cariche delle Istituzioni e degli Enti Locali, imprenditori, giornalisti,  giudici,  avvocati. E ancora: studenti, bambini, rappresentanti di decine e decine di associazioni impegnate in ogni campo, provenienti da tutta Italia e anche dall’Europa. 

Abbiamo via via trattato temi di stringente attualità, ma anche precorrendo a volte quel che la cronaca e il dibattito politico portavano all’attualità.

Una battuta di arresto, questa di settembre, che ci aiuta a onorare la memoria del padre del Festival del diritto: Stefano Rodotà. E’ stato un grande maestro". 

E la nota del comitato si conclude così: "Il Festival dunque si ferma qui, consegnato nelle mani della sua città perché venga avviato un cantiere di idee dal quale possa scaturire una nuova strada che contribuisca a mantenere Piacenza nel panorama nazionale dei luoghi che si nutrono di cultura e ne generano di nuova".

"Nel prendere temporaneo - lo speriamo davvero - congedo, è bello oltre che giusto ricordare tutti coloro  che, in questi dieci anni, hanno creduto nel Festival del Diritto e con il proprio impegno hanno contribuito a realizzarlo: ideatori e promotori, patrocinatori, organizzatori, sponsor economici e sponsor tecnici, collaboratori operativi e media partner".

"L’elenco è lunghissimo e, colpevolmente, omettiamo tutte le persone speciali grazie alle quali Piacenza ha potuto vivere questa meravigliosa esperienza".
Commenti (25)

-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-

Inserisci commento: