20 agosto 2017
A Carpaneto il derby di Coppa è del Fiorenzuola (0-1)
20 agosto 2017
la partita
la partita
la partita
Davanti a 500 spettatori i biancazzurri di Mantelli recriminano con la dea bendata (tre pali contro una traversa rossonera) e qualche decisione arbitrale discutibile. Decide un gol di Mazzotti direttamente da calcio d’angolo
 
CARPANETO (PIACENZA), 20 AGOSTO 2017 – Un derby pirotecnico, ricco di episodi e occasioni tra due squadre che hanno dato l’anima per i 96 minuti giocati complessivamente. Davanti a 500 spettatori, è amaro l’esordio della Vigor Carpaneto 1922, che davanti al pubblico amico cede di misura (0-1) al Fiorenzuola nel derby piacentino valido come turno preliminare di Coppa Italia di serie D.

Il debutto assoluto nel panorama della quarta serie non ha sorriso ai biancazzurri, così saranno i “cugini” della Val d’Arda a sfidare domenica il Mezzolara. A decidere l’incontro, la rete direttamente da calcio d’angolo siglata al 50’ dal capitano ospite Mazzotti, con la squadra di Dionisi che ha colpito anche una traversa. Molto più sostanzioso il conto con la sfortuna della Vigor: tre pali, due gol annullati, un rigore recriminato e una possibile espulsione avversaria con punizione dal limite.

LA PARTITA – Dopo il minuto di raccoglimento per le vittime dell’attentato terroristico di Barcellona, prende via il derby. La Vigor (orfana dello squalificato Minasola) schiera Terzi in porta, una difesa a quattro con Zito e Barba esterni bassi e Fogliazza-Alessandrini coppia centrale; il trio di metà campo è formato dal centrale Mastrototaro e dagli interni Mauri e Colla, mentre Terranova è alle spalle di Rantier e Raggi. Dal canto suo, il Fiorenzuola (orfano di quattro elementi, tra cui capitan Guglieri) risponde con il 4-3-3 con Bosio punta centrale affiancato da Bramante e Bigotto.

La partenza sorride ai biancazzurri di casa, con il tiro di Mauri al 5’ deviato in corner. Cinque minuti dopo, un bel recupero a metà campo di Colla lancia in profondità Rantier, che scarta Vagge allargandosi prima di un diagonale strettissimo deviato da un difensore. Con il passare dei minuti, il Fiorenzuola prende coraggio: al 12’ una palla filtrante a metà tra la difesa e Terzi viene sventata in allungo da Alessandrini. Più eclatante l’occasione due minuti dopo: corner dalla sinistra di Mazzotti e incornata in solitaria di Benedetti, che però non inquadra la porta.

Il derby è vivo e regala emozioni a raffica: al 19’ proteste Vigor per un presunto fallo di mani (a distanza però ravvicinatissima) sul tiro di Raggi, ma l’arbitro concede solo il corner. Sugli sviluppi, incornata vincente dello stesso giovane attaccante biancazzurro, che però si appoggia su un avversario e quindi il direttore di gara annulla per fallo. Proteste ancora più veementi al 21’, quando Raggi tenta di scavalcare Vagge, che tocca di mano la palla  fuori dall’area (a impressione dalla tribuna), ma per il signor Repace – dopo uno sguardo verso il primo assistente – è tutto regolare.

La squadra di Mantelli (passata poi al 4-4-2 con Colla e Terranova esterni d’attacco) prende coraggio e sogna al 34’ quando una palla al bacio di Terranova manda al tiro Colla, che però non trova la rete. Prima dell’intervallo, è la formazione di Dionisi a spingere sull’acceleratore, anche se nel minuto di recupero l’occasione capita sui piedi di Zito (alta).

La ripresa parte con due cambi ospiti: dentro Sarzi Maddidini e Bollini al posto di Cosi e Bramante, poi al 5’ del secondo tempo il Fiorenzuola passa in vantaggio: corner dalla destra battuto da capitan Mazzotti con la palla che attraversa l’area e si insacca beffardamente. Mantelli inserisce Franchi (poi uscito per infortunio) e Rossi per Raggi e Colla,  poi al 64’ secondo gol annullato (con ammonizione per fallo di mano), questa volta a Fogliazza.

La Vigor c’è, ma deve fare i conti con la sfortuna: diagonale a colpo sicuro di Rantier e clamoroso palo pieno. Un minuto dopo, lo stesso francese batte una punizione dal limite, la barriera respinge, Mastrototaro ribadisce con la palla che colpisce il palo esterno alla destra di Vagge. Ancora i legni scandiscono i ritmi di cronaca: questa volta è il Fiorenzuola  a strozzare l’urlo in gola con la traversa colpita all’82’ da Sarzi Maddidini. Cinque i minuti di recupero concessi, poi al 92’ la Vigor (in precedenza pericolosa con l’incornata di Rantier all’86’, centrale) capisce che non è giornata: ennesimo palo, questa volta con Lucci in diagonale.

Le dichiarazioni
Alberto Mantelli (tecnico Vigor): “Siamo un po’ indietro rispetto a loro, soprattutto a livello fisico, ma abbiamo 15 giorni per prepararci al campionato e sono fiducioso. Abbiamo concesso un gol su calcio d’angolo e un’azione culminata con la loro traversa, oltre a gestire male il primo tempo. Per il resto, abbiamo creato molto, come testimoniano anche i tre pali, oltre a considerare gli episodi arbitrali, tra cui un gol annullato a mio avviso valido. Ora ci concentriamo per lavorare su di noi”.

Alessio Dionisi (tecnico Fiorenzuola): “La cosa più positiva è sicuramente il risultato: se i 90 minuti fossero finiti in parità non ci sarebbe molto da dire. Ci teniamo stretti questa vittoria e siamo contenti di giocare un altro match ufficiale prima dell’avvio di campionato. Abbiamo concesso qualcosa di troppo, più che altro per ingenuità e non per errori di reparto”.
 
VIGOR CARPANETO 1922-FIORENZUOLA 0-1

VIGOR CARPANETO 1922: Terzi, Zito, Barba (80’ Zuccolini), Mastrototaro, Fogliazza, Alessandrini, Terranova (62’ Tinterri), Colla (52’ Rossi), Raggi (52’ Franchi, 67’ Lucci), Mauri, Rantier. (A disposizione: Errera, Murro, Cigognini). All.: Mantelli

FIORENZUOLA: Vagge, Nava, Contini (58’ Spagnoli), Mazzotti, Varoli, Benedetti, Cosi (46’ Sarzi Maddidini), Bouhali, Bosio, Bigotto (69’ Cremonesi), Bramante (46’ Bollini, 87’ Storchi). (A disposizione: D’Apolito, Reggiani, Lo Bello, Pighi). All.: Dionisi

ARBITRO: Repace di Perugia (assistenti Baldissin di Novi Ligure e Gavazza di Chiavari)
RETI: 50’ Mazzotti (F)

NOTE: Spettatori 500, ammonito Fogliazza (V), recupero 1’ e 5’, corner 6-6.
 
Nelle foto, alcuni momenti del derby di Coppa Italia serie D tra Vigor Carpaneto 1922 e Fiorenzuola: la formazione biancazzurra, l’esultanza rossonera e due giocate di Stefano Mauri e Aslem Zito
 
Ufficio stampa Vigor Carpaneto 1922
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: