31 maggio 2017
Ztl off limits per le ibride. Ma a Parma con le stesse auto si circola
31 maggio 2017
auto ibrida
"Sebbene abbia acquistato il mese scorso un’automobile ibrida (benzina-elettrica) nella Ztl del Comune di Piacenza non posso circolare, mentre mio fratello, con la stessa auto, a Parma viaggia liberamente".

Questa la segnalazione di un lettore: abbiamo perciò voluto vederci più chiaro, e siamo andati, da semplici cittadini, a chiedere delucidazioni all’ufficio preposto al rilascio dei permessi Ztl di Piazza Cittadella.

L’impiegata ci ha liquidato rapidamente, spiegando che le auto ibride sono considerate al pari di tutte le altre e pertanto solo i veicoli elettrici possono richiedere il permesso per il transito continuativo all’interno della Zona a Traffico Limitato; in ogni caso, per saperne di più, avremmo dovuto consultare il sito internet del Comune andando a leggere la relativa ordinanza.

Così abbiamo fatto. L’Ordinanza n° 35/2006-ZTL, recita: “…sono esclusi dal divieto (…) e quindi potranno circolare (in ZTL), nel rispetto della disciplina della circolazione stradale, senza necessità di alcun tipo di PASS i velocipedi, anche a pedalata assistita, i veicoli elettrici”.

Chiaro e limpido: in centro se non hai un’auto elettrica non entri.

Ma come funziona per i cittadini di Parma che sono possessori di un’autovettura ibrida (benzina-elettrica)? La città ducale ha ideato il “Permesso Auto Amica Ambiente (AAA)”. Di che cosa si tratta? I possessori di autovetture alimentate con impianti a gas metano o GPL, installati su autovetture pre euro ed euro 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6, elettriche e ibride con motore termico ed elettrico (con esclusione di autocarri e veicoli a uso promiscuo), e aventi la residenza nel Comune di Parma, possono richiedere tale permesso.

Il Pass consente il transito nelle zone a traffico limitato (ZTL), nelle zone di particolare rilevanza urbanistica (ZPRU) e la sosta per una durata massima di 30 minuti, con esposizione del disco orario, nelle ZTL e nelle ZPRU.

Il permesso viene rilasciato anche al cittadino che abbia in uso privato l’autovettura di proprietà di una ditta o di un parente, ossia genitore, figlio, coniuge, fratello o sorella, previa presentazione di una dichiarazione della ditta o del parente stesso sull’uso dell'autovettura da parte del richiedente. Il Pass ha validità di 12 mesi.

Anche in questo frangente Parma ci bagna il naso e dimostra di essere una città flessibile e moderna, che si sforza di incentivare i cittadini all’acquisto di mezzi di trasporto ecologici.

Ci lascia solo un po’ stupiti che un’ordinanza (quella del Comune di Piacenza), datata anno 2006 (vecchia di 11 anni), non tenga conto dell’evoluzione tecnologica. Oggi infatti esistono veicoli ibridi con tecnologia cosiddetta Plug-in.

Si tratta di una tipologia di automobile a propulsione ibrida le cui batterie possono essere caricate anche senza l'ausilio del motore a combustione interna, utilizzando una fonte di energia elettrica esterna collegata attraverso sistemi a cavo o wireless. I veicoli PHEV possono essere sia della tipologia serie che parallela, differendo dagli HEV (Hybrid Electric Vehicles) per la presenza del caricabatteria che, attraverso l'ausilio del BMS (Battery Management System), provvede alla corretta ricarica della batteria.

Pertanto si tratta di veicoli che possono percorrere diverse decine di chilometri in piena autonomia elettrica, al pari di auto elettriche.

Ma questo all’Ufficio Traffico del Comune di Piacenza, evidentemente, non lo sanno...
 
Stefano Pancini
Commenti (2)

-


-

Inserisci commento: