14 marzo 2017
"La difficile arte del banchiere": presentato il libro di Einaudi
14 marzo 2017
La presentazione
a Palazzo Galli
"La difficile arte del banchiere" di Luigi Einaudi. Il libro edito da Laterza è stato presentato a palazzo Galli (Piacenza) da Maurizio Sella, presidente dell'Istituto Einaudi, componente del comitato esecutivo dell'Abi e già presidente Abi. A fare gli onori di casa il vicepresidente Abi Corrado Sforza Fogliani.

Il libro è stato ripubblicato grazie a l'Associazione Bancaria Italiana e l'istituto Luigi Einaudi per gli studi bancari, finanziari e assicurativi.

Il volume raccoglie alcuni articoli pubblicati da Einaudi sul Corriere della Sera, dal 1913 al 1924 e l'iniziativa risponde alla volontà delle banche italiane di "onorare il debito di stima e di riconoscenza per quanto Luigi Einaudi ha fatto per al crescita morale, culturale, civile e istituzionale dell'Italia". 

"Se ci fosse ancora in vita Einaudi - ha affermato l'avvocato Corrado Sforza Fogliani, vicepresidente Abi, che ha introdotto la presentazione - egli si sarebbe opposto o quantomeno avrebbe criticato la legge contro le Banche Popolari, una legge contro la libera concorrenza".

Maurizio Sella nella sua relazione ha posto l'accento sulle peculiarità della professione di banchiere.

"Il banchiere fa un mestiere che va orgoglioso dei clienti - ha affermato - che vanno bene; se i clienti vanno bene, la Banca stessa va bene. Ecco, quindi, che se diminuisce la produzione industriale, diminuisce il prodotto interno lordo e le banche - quelle mal gestite - vanno in crisi. Bisogna giovarsi di imprenditori e di aziende che funzionano bene, sono lo specchio della salute di una banca".
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: