Chiudi X
05 maggio 2017
L'economia spiegata dai Simpson: Homer in cattedra alla Banca di Piacenza
05 maggio 2017
la presentazione del libro
la presentazione del libro
la presentazione del libro
la presentazione del libro
A Palazzo Galli della Banca di Piacenza presentazione di un libro particolare: "Homer Economicus", ovvero l'economia spiegata dai Simpson.

L'economia è dappertutto, anche nella città di Springfield: è così partito dalla patria dei Simpson il curatore del volume Carlo Lottieri, utilizzando il cartone animato più celebre per spiegare i meccanismi e le basi della scienza economica.

L'incontro è stato introdotto dall'avvocato Corrado Sforza Fogliani, ascoltiamo il curatore Lottieri nel video insieme ad "Homer".

IL VIDEO 


E così un episodio come "Marge e la monorotaia" aiuta a riflettere su spesa pubblica e grandi opere, "Mr. Spazzaneve" illumina le logiche della concorrenza, "Caro vecchio denaro" ci avvicina ai misteri della moneta e dell'inflazione.

La prima sezione del volume analizza questioni teoriche: le caratteristiche del comportamento e delle scelte individuali. Nella seconda parte si riflette invece sulla moneta, sui mercati e sul ruolo dell'intervento pubblico.

Nella terza sezione, infine, ci si accosta ai temi dell'immigrazione, del lavoro, del proibizionismo, del gioco d'azzardo e della sanità.

Homer Economicus è così uno spassoso manuale di economia, perché pure a Springfield è al lavoro la "mano invisibile" di Adam Smith, anche se ha solamente quattro dita... "D'oh!".

Il comunicato stampa

Dopo "Liberi di scegliere", il Festival della cultura della libertà organizzato dall’Associazione Luigi Einaudi di Piacenza nel gennaio di quest'anno, torna a Palazzo Galli il noto cattedratico (e saggista) Carlo Lottieri, stavolta per presentare il volume "Homer Economicus - L'economia spiegata dai Simpson", di Joshua Hall. 

Com’è noto a tutti coloro che seguono il cartone animato dei Simpson, la vita degli stessi – qui utilizzata per spiegare l’educazione finanziaria – si svolge a Springfield. Il creatore dei Simpson, Matt Groening, ha scelto di chiamare la città immaginaria in cui è ambientata la serie Springfield – ha rivelato il prof. Lottieri – proprio perché si tratta del nome di città più diffuso (e comune) negli Stati Uniti.

Un volume interessantissimo, che utilizzando i Simpson, spiega le basi della scienza economica: in questo modo un episodio come “Marge e la monorotaia” aiuta il lettore a riflettere su spesa pubblica e grandi opere, il capitolo intitolato “Mr. Spazzaneve” illumina le logiche della concorrenza, mentre “Caro vecchio denaro” ci avvicina ai misteri della moneta e dell'inflazione.

Come spiegato dal prof. Lottieri, la prima sezione del volume analizza questioni più teoriche: le caratteristiche del comportamento umano e delle scelte individuali. Nella seconda parte si riflette invece sulla moneta, sui mercati e sul ruolo dell’intervento pubblico. Nella terza sezione, infine, ci si accosta ai temi dell’immigrazione, del lavoro, del proibizionismo, del gioco d’azzardo e della sanità, sempre in modo divertente e dissacrante. Homer Economicus è uno spassoso manuale di economia che viene spesso utilizzato come testo di educazione finanziaria e che, nel 2015, ha vinto la medaglia d’argento nella categoria “Finanza/Investimenti/Economia” dell’Independent Publisher Book Awards (IPPYs). 

L'autore del libro, Joshua C. Hall, è professore associato di economia alla West Virginia University ed è stato membro del Joint Economic Committee del Congresso degli Stati Uniti. È, inoltre, tra gli autori dell’Economic Freedom of the World Report pubblicato dal Fraser Institute di Vancouver, che ogni anno misura il livello di libertà economica delle singole nazioni.

A presentare la serata il Presidente esecutivo della Banca Corrado Sforza Fogliani, che al termine ha intessuto con il prof. Lottieri un interessante dialogo sui temi trattati. Diversi anche gli interventi del pubblico. Tra i numerosi partecipanti erano presenti anche i giovani neoassunti dell’Istituto, la Direzione e alcuni Amministratori.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: