Chiudi X
17 marzo 2017
Passerini Landi, sabato la presentazione del libro “Contro l'ovvietà" di Massimo Venuti
17 marzo 2017
La copertina del libro
Sabato 18 marzo, alle 17, presso il salone monumentale della biblioteca Passerini Landi, si terrà la presentazione del libro “Contro l'ovvietà. Polemiche di pensiero ed arte” di Massimo Venuti, docente di filosofia ed estetica della musica presso il Conservatorio Verdi di Milano.

La presentazione, introdotta dal maestro Fabrizio Garilli, sarà a cura di Giuseppe Rausa, docente del conservatorio “Nicolini” di Piacenza e di Maurizio Schoepflin, insegnante presso gli istituti superiori di Scienze religiose di Roma e Arezzo.

“La politica degli imperi, la logica del pensiero, cose di musica e di arte – è scritto nella prefazione -, sono indagate secondo un metodo che vuol essere privo dei pregiudizi, che spesso, senza saperlo, ognuno porta con sé. L'eterogeneità degli argomenti porta il lettore a sentieri sempre nuovi, guidato dalla visione unitaria delle arti, utile ad avvicinare i fenomeni complessi che il culto della specializzazione non riesce spesso a rendere compresi. La diversità delle tre parti in cui si articola il lavoro (fare, pensare, immaginare) obbedisce a un principio che tutte le unisce: il cinismo come forma privilegiata di conoscenza e una visione che, come quella intentata, vorrebbe scorgere la rete sottilissima, e quasi invisibile, che regge tutte le cose”.

Massimo Venuti, già docente presso il conservatorio Nicolini di Piacenza, insegna attualmente Filosofia ed estetica della musica presso il conservatorio Verdi di Milano.

Ha all'attivo numerose pubblicazioni in varie discipline. Ha tenuto corsi all'Università di San Pietroburgo ed è stato chiamato a firmare la Charte Intellectuelle al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra. Recentemente, ha tenuto relazioni allo Sgem nella Hofburg di Vienna e al Nmc di Hong Kong.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: