Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
05 ottobre 2017
Serie C, il punto. Pisa e Piacenza si affacciano al vertice
05 ottobre 2017
Il tecnico biancorosso Franzini
Settima giornata di Serie C con protagoniste Pisa e Piacenza, che grazie alla quarta vittoria consecutiva si avvicinano ulteriormente alla vetta; approfitta dei pareggi di Olbia e Siena la Viterbese che, superando di misura il Pro Piacenza, si porta ad un solo punto dal Livorno ieri a riposo.

Tris del Piacenza al Garilli contro il Gavorrano (3-0) VIDEO

Sempre a secco di vittorie il trio di coda Gavorrano, Pontedera ed Alessandria, mentre si conferma squadra indecifrabile la Carrarese che a Prato mette a segno cinque reti.

Il Pro Piacenza spreca un rigore e soccombe a Viterbo (1-0) VIDEO

Sono in totale 20 le marcature del turno, quasi tutte concentrate nei match di Prato, Piacenza, Cuneo ed Arezzo: 10 le reti delle squadre di casa (per le vittorie di Viterbese, Arezzo, Pisa e Piacenza), altrettante quelle delle formazioni in trasferta che valgono le affermazioni di Lucchese e Carrarese.

Netto 3-0 in trasferta della Lucchese che si riprende immediatamente dalla sconfitta interna con il Piacenza, la doppietta di De Vena e la rete nel finale di Merlonghi costringono il Cuneo al terzo stop casalingo al “Paschiero”.

Gara ricca di occasioni ma senza reti quella tra Olbia e Pistoiese, i galluresi perdono la ghiotta occasione per raggiungere la vetta della classifica mentre gli orange si mantengono al limite della zona play-off.

Chiara supremazia del Piacenza contro il fanalino Gavorrano che non riesce a schiodarsi dallo zero in classifica: le prime marcature di Zecca, Pederzoli e Della Latta lanciano i biancorossi al sesto posto in graduatoria mentre i toscani confermano l’inizio di stagione da incubo.

Basta le rete del neo-entrato Cenciarelli per la seconda vittoria consecutiva della Viterbese, ora ad un solo punto dal Livorno; i rossoneri di Pea incassano il secondo stop in tre giorni e vedono avvicinarsi la zona rischio.

Il pareggio di Casasola salva l’Alessandria dall’ennesima brutta figura: dopo il vantaggio del monzese Giudici, i grigi trovano un punto che non permette di uscire dalla crisi mentre il Monza è al secondo pareggio interno e rimane in un tranquillo centro-classifica.

Deludente 0-0 tra Siena e Giana Erminio: i bianconeri rimangono al terzo posto in classifica e sono l’unica squadra imbattuta insieme al Livorno. Per i lombardi una sola vittoria in 6 match.

Primo sorriso interno per l’Arezzo che grazie a Varga e Moscardelli liquida la pratica Pontedera: per i granata, che rimangono al penultimo posto con solo due punti in graduatoria, è inutile la quarta rete di Pesenti.

Quarta vittoria di fila per il Pisa, che sembra essersi sbloccato. La rete in apertura di Giannone è sufficiente per lasciare a secco l’Arzachena alla terza sconfitta lontano dall’isola.

Non basta la doppietta di Ceccarelli per il Prato, la Carrarese con il bis di Coralli ed i sigilli di Piscopo, Vassallo e Biasci ottiene la quarta vittoria in stagione ed ha, con 14 reti, il secondo miglior attacco dietro alla Viterbese. Per i lanieri prima sconfitta interna sul neutro del Mannucci.

Ben 8 i giocatori al vertice della classifica cannonieri: due giocatori della Carrarese, Tavano e Coralli, insieme a Murilo del Livorno, Ferrari della Pistoiese, Giudici del Monza, Jefferson della Viterbese, Pesenti del Pontedera e Ragatzu dell’Olbia.

Prossimo turno che prevede il match-clou al Nespoli tra Olbia (4) e Siena (2), mentre promettono spettacolo i derby tra Lucchese (8) e Pisa (4) e tra Livorno (1) ed Arezzo (9).

Il Piacenza (6) viaggia alla volta di Pontedera (18) ed il Pro Piacenza ospita al Garilli (14) il Cuneo (13) in una sfida importante in chiave play-out.

Giancarlo Tagliaferri
Commenti (3)

-


-


-

Inserisci commento: