19 marzo 2017
Articolo 1 si presenta a Piacenza con Bersani: "Per un centrosinistra plurale"
19 marzo 2017
la presentazione di Articolo 1
il pubblico
Bersani
Bersani
Presentazione ufficiale a Piacenza per il nuovo movimento politico Articolo 1 - Democratici e Progressisti nato dalla separazione dell'ala bersaniana del Pd, e che ha incontrato per strada un pezzo di sinistra e libertà. 

A Palazzo Ghizzoni Nasalli sono interventi anche Pierluigi Bersani e Maurizio Migliavacca, parlamentari piacentini tra i fondatori del nuovo movimento politico. Con loro la senatrice emiliana Maria Cecilia Guerra, capogruppo a Palazzo Madama del neonato movimento.

Migliavacca ha ragionato delle sconfitte che hanno segnato il cammino del Pd negli ultimi mesi: "Tutte le amministrative (Torino, Roma, regione Liguria) e naturalmente il referendum del 4 dicembre. Questa separazione viene da più lontano, con il dissenso nei confronti di misure come il Jobs act, la buona scuola, la legge elettorale".

Migliavacca ha citato anche le elezioni locali perse dal centrosinistra a Fiorenzuola, dove "il Pd ha perso mille voti. Molti non hanno votato Pd perché non si sentivano a casa loro. La nascita di Mdp, in realtà è una grande opportunità per il centrosinistra. Costruire un nuovo centrosinistra, lo scopo di Mdp è questo".

La senatrice Guerra ha citato la ormai famosa metafora bersaniana: "Dopo la mucca nel corridoio ci siamo accorti che c'era un'intera mandria. Ora abbiamo bisogno di cercare un nuovo cammino comune, senza ripetere gli slogan del passato. Globalizzazione. La nostra mandria di chiama Trump. Una risposta può partire dal sistema fiscale: con diminuzione imposte alle imprese e patrimoni e sacrifici che si sopportano per il bene comune". 

Pierluigi Bersani ha annunciato che il 22 marzo "lanceremo il simbolo che sarà centrato sull'articolo 1 della Costituzione". "

Anche nelle nuove generazioni il tema della Costituzione è molto sentito, cercheremo di spiegare perché l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro. Per il lavoro intendiamo dignità e libertà di una persona, se una democrazia non la zavorri con qualche tema concreto che tocca la vita della gente, perde significato. È il tema di oggi. Il lavoro resta il tema basico, va collegato alla vita comune.

Come ci organizzeremo? Non c'è l'idea di fare un partitino, noi apriamo una fase costituente. Parleremo con Pisapia, per animare questo percorso. Vedremo come fare, sempre in nome di un centrosinistra plurale".   
Commenti (3)

-


-


-

Inserisci commento: