17 marzo 2017
Aumento tariffe servizi educativi a Fiorenzuola, i sindacati protestano
17 marzo 2017
Fiorenzuola d'Arda
Intervento dei sindacati confederali in merito all'incontro tenutosi con il Comune di Fiorenzuola (Piacenza)

Il 10 marzo è stato siglato un verbale degli incontri che si sono svolti tra l’Amministrazione Comunale di Fiorenzuola e i sindacati confederali e dei pensionati sugli interventi di politica sociale relativi al bilancio di previsione 2017, con particolare riferimento alla programmazione socio-sanitaria sul territorio, le politiche per gli anziani, per i disabili e per i giovani, nonché la lotta alla povertà ed all’esclusione sociale e le politiche abitative.

In tal contesto si è preteso che il Comune garantisse per il 2017 gli stessi livelli qualitativi e quantitativi da servizi socio-assistenziali, per la popolazione anziana e per le fasce più deboli, ottenendo l’impegno dell’amministrazione a non effettuare nessun aumento su tali servizi.

Per quanto riguarda invece l’annunciato aumento del 15% della tassa sui rifiuti (Tari) le organizzazioni sindacali hanno espresso la loro forte criticità e contrarietà, presentando anche una serie di proposte per ottenere lo stesso risultato in termini economici, ma in modo equo e graduale attraverso, in particolare, la lotta all’evasione.

Sul tema specifico dei servizi educativi occorre chiarire che nessuna ipotesi di aumento è stata condivisa con i sindacati, ma si è anzi preteso un impegno formale dell’amministrazione a non applicare alcuna modifica sulle prime due fasce di reddito Isee (fino a 6mila euro).

Prendendo quindi atto della pubblicazione sul giornale locale degli aumenti delle tariffe dei servizi educativi che l’Amministrazione intende attuare dal 1° settembre, e giudicando gli stessi molto pesanti, seppur in una logica di allineamento con altri Comuni della nostra Provincia, le organizzazioni sindacali esprimono il loro netto dissenso e chiedono di riaprire urgentemente il confronto su tale punto.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: