Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
04 agosto 2017
Futuro Villanova, "Una suggestione sostituire l’ospedale con un centro sportivo"
04 agosto 2017
La protesta durante la Conferenza Sanitaria
“Durante l’ultima riunione di Conferenza Sanitaria, il sindaco di Caorso signora Roberta Battaglia, dopo che l’assessore regionale alla salute dell’Emilia Romagna Sergio Venturi aveva in qualche modo magnificato i 3 impianti sportivi paralimpici del Cip del centro sud e portandoli come esempio da
seguire, aveva chiesto ad alta voce all’atteso ospite, che avrebbe dovuto chiarire la situazione di Villanova, dove erano questi centri”.

Centro Paralimpico a Villanova, Venturi: "Sì al progetto solo se condiviso"

Cosi inizia Bruno Galvani, presidente della Fondazione Anmil e portavoce del comitato, presieduto da Valter Bulla, nato per difendere il centro di riabilitazione e unità spinale di Villanova sull’Arda, che secondo i piani di Regione e Ausl dovrebbe essere trasferito a Fiorenzuola; a Villanova, se i componenti della Conferenza territoriale socio sanitaria daranno disco verde, dovrebbe sorgere il centro sportivo per tutto il nord Italia, per gli atleti disabili o per chi vuole iniziare una disciplina sportiva anche a scopo terapeutico.

Villanova, scettici i comitati. De Micheli e Calza "I soldi ci sono"

“Prima di entrare nel merito, ed onde evitare fraintendimenti, chiariamo subito un punto: - continua Galvani a nome del comitato - riconosciamo all’on. De Micheli tutto l’impegno che sta mettendo in campo sulla questione; altrettanto bene conosciamo l’importanza che può avere, anche a livello terapeutico e sociale il praticare uno sport per un cittadino disabile, cosi come riteniamo che il presidente del Cip Luca Pancalli sia un assoluto esempio per tutto il mondo della disabilità e dello sport italiano".

"La prova tangibile della veridicità del nostro interesse per lo sport è che nel 2004 alle paralimpiadi di Atene, il ciclista Pierangelo Vignati ha conquistato un quarto ed un quinto posto con la maglia di Anmil Sporting Club di Piacenza, mentre oggi Anmil Sport Italia domina nei campionati nazionali a squadre di handbike. Come non si può sottacere che anche il nostro presidente Valter Bulla sostiene in modo tangibile lo sport per disabili".

"Ma detto questo, purtroppo e non per fare sempre la parte di chi dice no, non possiamo non ribadire ancora una volta che questa “suggestione” di sostituire l’ospedale con un centro sportivo ci pare a dir poco improbabile. Intanto cominciamo con il dire al sindaco Battaglia, cosi come a tutta l’opinione
pubblica, che dei 3 centri citati con enfasi dall’assessore regionale come esempio da seguire e che darebbero una grande opportunità al comune di Villanova cosi come a tutto il territorio piacentino, ad oggi a noi risulta non ne funziona neppure uno. Come abbia fatto Venturi ad elogiarne le
qualità senza uno storico di risultati prodotti dagli stessi è un altro bel mistero, un po’ come tutta questa storia”.

“L’unico che è “quasi” pronto a partire - continua - è la Cittadella dello sport paralimpico, sita a Roma Tre Fontane e realizzata su un'area di 7 ettari: un impianto polifunzionale su misura per le persone disabili, in costruzione da ben undici anni per colpa di un contenzioso fra le proprietà. Il progetto è stato avviato nel 2006, finora il Cip ha già investito oltre 15 milioni e per completarla con il palazzetto dello sport e la foresteria sono già pronti altri 6,5 milioni di euro stanziati dal Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica. In totale 21,5 milioni ed il tutto è fermo ad ammuffire".

"Lo stesso Pancalli nell’aprile scorso è intervenuto pubblicamente e duramente perché “vengano superati gli ultimi ostacoli burocratici” ed ha aggiunto “senza il palazzetto e la foresteria questo sarebbe infatti un impianto amputato, perché non potremmo fare quello che immaginiamo”. Per la gestione ordinaria, le spese di vigilanza e la manutenzione, il Cip prevede un impegno da 350 mila euro l’anno".

"Tornando a noi, quando il dott. Venturi immagina, addirittura, per Villanova “un impianto paralimpico unico per il nord Italia” probabilmente deve prendere a riferimento una cosa come questa di Roma, visto che dovrà servire la parte più popolosa del nostro paese. A Villanova ci sono 7 ettari a disposizione?"

"Quando il sottosegretario De Micheli e la presidente Calza dicono “abbiamo trovato i soldi” alludono ai 20 milioni necessari per fare una struttura come quella o una molto più piccola e inutile per gli scopi immaginati? Quando la regione dice che coprirà le spese di gestione, ci metterà qualche centinaia di migliaia di euro ogni anno? Quando si dice che a Villanova questo famigerato impianto verrà costruito e finito entro il giorno dello spostamento dell’attività riabilitativa a Fiorenzuola (2 anni - ndr), dobbiamo dedurre che il tasso alcolico in qualcuno ha superato il limite consentito?"

"Ma di cosa stiamo delirando? Ma non basta questo di Roma, e gli altri 2 del sud “ad oggi, non pervenuti”, una volta sbloccate le vicende giudiziarie e completato per dare risposte ad un mondo sportivo sì in aumento, ma comunque di nicchia? Perché invece di queste fantasie dispendiose ed inutili, non si torna con i piedi per terra e non investiamo, certamente molto meno, nell’attuale ospedale riabilitativo per renderlo il gioiello che molti di noi vogliono ed auspicano, con tutte le migliori condizioni previste per questo genere di patologie?

E cosi facendo, la scuola fisioterapisti dell’università di Parma, invece di un luogo in affitto da privati, potrebbe essere ospitata a Fiorenzuola nel reparto del costruendo padiglione B, quello che non verrebbe più occupato dall’unità spinale ecc..."

"Concludiamo con un appello al direttore generale Ausl Baldino: ci dimostri che un buon amministratore sa fare un passo indietro, quando è necessario, e uno al sindaco Freddi: tenga duro e pretenda che i soldi si investano si a Villanova, ma per riqualificare il “Giuseppe Verdi” e non per seguire bei sogni che però al risveglio scompaiono come neve al sole”.
Commenti (8)

-


-


-


-


-


-


-


-

Inserisci commento: