Chiudi X
14 luglio 2017
Immobili invenduti, alla Provincia mancano 3 milioni e 300mila euro
14 luglio 2017
in Provincia
in Provincia
in Provincia
in Provincia
in Provincia
Nella sala del consiglio provinciale di Piacenza si è tenuto l'incontro con i sindaci sulla variazione di bilancio, dopo il Decreto enti locali che ha assegnato qualche risorsa in più alle Province.

Sul riparto dei fondi, il presidente Francesco Rolleri ha spiegato che ci sono un paio di ipotesi: "Una riguarda il rifacimento di un tratto stradale particolarmente danneggiato nei comuni di Monticelli e Castelvetro. L'altro progetto riguarda un piccolo ampiamento della scuola Mattei di Fiorenzuola.

Nei bilanci delle Province italiane non ci sono risorse sufficienti - ha aggiunto - per garantire l'ordinaria manutenzione e nel nostro caso in provincia di Piacenza stiamo facendo tanti lavori di asfaltatura grazie a risorse che in realtà arrivano da alienazioni di immobili e non ha senso continuare a vendere immobili per asfaltare le strade". 

Sul tema del mutamento degli equilibri politici dopo le recenti elezioni comunali, il presidente Rolleri ha affermato:"Noi fin dall'inizio del nostro mandato, dall'ottore del 2014, abbiamo sempre ritenuto di dover gestire la Provincia come un ente di secondo livello, perciò con la massima condivisione da parte di tutti i sindaci, andiamo avanti su questa strada e non penso che avremo particolari problemi".

La situazione finanziaria della Provincia resta comunque critica e le risorse messe a disposizione dal Decreto enti locali non sono sufficienti a coprire il fabbisogno, anche se il Governo si è detto disponibile a prevedere su scala nazionale altri 100 milioni di euro.

La Regione Emilia Romagna ha messo invece a disposizione spazi finanziari, ossia risorse disponibili, pari a un milione e 200 mila che dovranno essere restituite, però, entro il prossimo biennio. 

Nel dettaglio la variazione di bilancio si concentra su 5 punti: aumentare i capitoli di spesa necessari per il funzionamento dell'ente, prima azzerato per predisporre il bilancio di previsione, garantire la copertura delle opere previste nel piano triennale e finanziate da alienazioni ad oggi non ancora realizzate per garantirne l'attuazione, concentrare le risorse disponibili sulla manutenzione ordinaria e straordinaria di scuole, strade e ponti. 

Si propone poi un intervento di 400mila euro sulla viabilità della Bassa Valdarda (strade provinciali 588 e 41), segnalata come fortemente critica, così come l'ampliamento dell'istituto Mattei di Fiorenzuola. 

Per quanto riguarda il funzionamento dell'ente sono previsti 560 mila euro (280mila manutenzione ordinaria viabilità ecc), 3 milioni e 300 mila euro da stanziare per coprire le mancate entrate da alienazioni (invenduti gli immobili in via Mazzini e in via X Giugno, andranno nuovamente all'asta in autunno, 240mila euro per coprire le minori entrate, 173mila euro per manutenzione ordinaria edifici, 47mila euro per la manutenzione straordinaria del palazzo della Provincia (rifacimento del tetto), 470mila per la manutenzione straordianria viabilità e viadotti (130mila per il ponte in località Fienili di Fiorenzuola, a rischio chiusura se non si provvede), 380mila per asfaltature, 400 mila euro per intervento lungo le strade provinciali 588 e 41, 157mila euro a Casoni di Gariga. Altri 450mila euro per l'ampliamento dell'istituto scolastico Mattei. 

Durante l'assemblea ha preso la parola il sindaco di Castelsangiovanni, Lucia Fontana, per chiedere se siano previste risorse per la ristrutturazione del palazzetto dello Sport del suo comune. "E' in una situazione tale da spingermi a considerarne la chiusura. E' una ferita sanguinante". Fontana chiede poi se saranno realizzate migliore allo svincolo di Fontana Pradosa, per metterlo in sicurezza. 

"Abbiamo ricevuto copia dell'esposto cautelativo del presidente Rolleri, relativa alla situazione dell'ente, che non riesce a far fronte con le risorse attuali alle competenze assegnate. Da amministratore mi chiedo: "Ma viviamo sulla luna? - dice il sindaco di Castelsangiovanni - stiamo portando avanti il simulacro di una cosa che non c'è più, la Provincia, con enormi difficoltà e responsabilità enormi". 

Il presidente Rolleri ha fatto presente che sono già previste in bilancio risorse relative alla messa in sicurezza del palazzetto dello Sport nel bilancio di previsione, per gli altri interventi il presidente, di concerto con il direttore Antonio Silva e il dirigente Francesco Cacciatore, ha concordato di spostare 50mila euro dai 380mila previsti per le asfaltature sulla voce di spesa riguardante le strutture scolastiche (in cui rientra il palazzetto, utilizzato dagli studenti del Comune).

Per quanto riguarda Fontana Pradosa, invece, è necessario attendere perché stante le risorse disponibili, ci sono altre opere che richiedono una maggiore urgenza. 
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: