05 aprile 2017
La gita fuori porta a Prato Grande: un posto per "disintossicarsi" dalla città
05 aprile 2017
a Prato Grande
a Prato Grande
a Prato Grande
Una bella gita fuori porta per Luca Tinelli, della redazione del Civico 11: tanto bella da valere la pena di essere raccontata (anche con le foto)...

Oggi vi voglio portare a conoscenza di un posto molto bello, lontano dalle tecnologie della città (di cui a volte facciamo un uso eccessivo chiudendoci in casa invece di uscire), dove si può respirare aria di montagna e soprattutto non è contaminata dallo smog delle automobili.

Il 19 Marzo per la festa del papà, con un gruppo di amici sono andato a Prato Grande, una località sopra Pertuso di Ferriere. Ci siamo dati un punto di riferimento per il ritrovo (davanti alla parrocchia San Corrado) fissato per le 9.

Visto che il tragitto Piacenza-Prato Grande è lungo, abbiamo fatto una tappa nella piazza di Bettola a prendere un caffè e la focaccia.

Dopodiché siamo passati per Farini, Ferriere e Pertuso, dove c’è un grosso prato con campo da calcio e griglia annessa e tavoli per sedersi (si chiama Pian Meghino e io sono solito passare lì il Ferragosto).

Abbiamo proseguito oltre il campo di Pertuso, chi voleva poteva anche andare in auto fino a Prato Grande ma bisognava aver richiesto l’autorizzazione al sindaco di Ferriere. Mio papà ed io siamo andati in macchina e gli altri a piedi. La salita era molto ripida e con la macchina abbiamo dato qualche passaggio alla persone che non ce la facevano più. Nelle zone più ombrose c’erano 2 o 3 chiazze di neve.

Arrivati a Prato Grande, sono rimasto stupito dalla bellezza del posto, si può correre nei prati però facendo attenzione a dove si mettono i piedi perché ci sono dei dislivelli, si può giocare in pace senza preoccuparsi di dare fastidio al vicino perché è molto vasta l’area, in più ci si rilassa cosi da staccare un po’ dalla vita frenetica della città. Noi ci eravamo organizzati portandoci qualche plaid dove sederci e il pranzo al sacco anche se c’era il rifugio a disposizione, ma dentro c’era caldissimo e sembrava di stare in una sauna thailandese.

Al pomeriggio verso le 14, in onore della festa del papà, c’è stato un concerto rock tenuto dai “Big Juan & the Satellites” famosa band piacentina. Attorno al rifugio c’erano tavoli con panche e sdraio dove potersi sedere e mangiare mentre ascoltavi il concerto. Da Prato Grande siamo scesi verso le 16, quando è finito il concerto perché essendo in montagna il sole va giù prima e incomincia il freddo. Venendo giù ci siamo fermati nel campo di Pertuso, dove abbiamo fatto merenda e verso le 17, e siamo ripartiti per Piacenza.

Mi sono divertito e anche rilassato, è stata una bella esperienza e spero di fare altre uscite all’aria aperta in compagnia di amici, così ci si disintossica dai fumi delle auto e poi il panorama è stupendo.

Invito tutti, una volta nella vita, a visitare questi luoghi piacentini bellissimi, ne vale la pena!   

Luca Tinelli
 
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: