Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
08 marzo 2017
Il lavoro secondo noi: la "redazione del Civico 11" in copisteria e lavanderia
08 marzo 2017
lavoro alla tipografia di Officine Gutenberg
Max Gobbato
Romagnosi
i panni nella stireria
Lavori in corso alla "redazione del civico 11". I ragazzi della redazione si sono ripresi il loro spazio fisso su PiacenzaSera.it e ci parlano di un tema sempre attuale, quello del lavoro.

Abbiamo deciso così di chiedere ai redattori del "Civico 11" di riferirci (anche in foto) dove lavorano e quali sono le loro mansioni.

Questa volta Andrea e Paolo ci raccontano le rispettive esperienze lavorative.

Grazie alla formula del tirocinio il servizio di Promozione Sociale del Comune di Piacenza è in grado di inserire stabilmente nel mondo del lavoro un numero importante persone con disabilità.

Un piccolo viaggio alla scoperta di un pianeta troppo spesso sconosciuto, quello dell'integrazione per mezzo del lavoro.  

Nelle prossime puntate la parola agli altri redattori.

Andrea Feccia: nella stireria dell'ex Andreoli di Borgonovo

Dal gennaio 2015 lavoro presso la stanza stireria dell’Istituto ex Andreoli di Borgonovo Val Tidone (Piacenza) con un contratto di 20 ore settimanali.

All’inizio ero inserito tramite la Provincia con contratto di 6 mesi rinnovabile, che mi è stato rinnovato per tre volte. Attualmente sono passato sotto il comune di Piacenza con contratto di tirocinio sempre di 6 mesi rinnovabile.

All'interno della stireria siamo in tre (più una signora che cuce facente parte della ditta che ha in gestione il personale l’istituto, la “Proges”).

Il mio lavoro attuale consiste nel tirare fuori da alcune griglie di ferro “i panni” (vestiti, intimo, asciugamani, bavaglie, fazzoletti…) lavati da una cooperativa sociale esterna che si chiama Biricc@ situata a Parma.

Si tratta di panni da stirare o già stirati, da riporre su alcuni ripiani a seconda, dei numeri dei vari reparti e dei nomi o i numeri degli ospiti presenti.

Controllo anche se qualche indumento è rotto o non lavato bene o non fa parte del nostro istituto. Dopo aver messo a posto anche i vari panni in comune consegno il tutto nei reparti indicati.

Il lavoro che svolgo, anche se non richiede molta fatica, mi piace e mi trovo molto bene sia con i colleghi che con gli operatori della struttura.
P.S: Un altro vantaggio è che si può ascoltare la radio e anche parlare, entro certi limiti, tra di noi.

Paolo Politi: nella copisteria della coop sociale Officine Gutenberg

Sono assunto dalla cooperativa sociale Officine Gutenberg e lavoro nella copisteria e nel negozio di via Scalabrini a Piacenza.

Ogni mattina all'interno del laboratorio, insieme ai colleghi, produciamo opuscoli e libretti di vario tipo. Li stampiamo e rileghiamo in diversi modi, talvolta con una spirale metallica.

Prima di essere rilegate nel libro tutte le pagine vanno tagliate con la macchina apposita e "cordonate", ovvero bucate per consentire l'applicazione della spirale che le terrà insieme.

Quindi le operazioni che mi capita di svolgere più spesso sono il lavoro di piegatura e di cordonatura, anche graffettatura. Le altre mansioni di cui mi occupo sono le fotocopie e la consegna di pacchi o altre commissioni.
 
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: