Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
17 marzo 2017
Rotary Informa: Lectio magistralis di Francesco Bussi al Rotary Piacenza Farnese
17 marzo 2017
Logo Rotary
Francesco Bussi

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

 

IL BLOG

 

  • Piacenza

  • Fiorenzuola d'Arda

  • Piacenza Farnese

  • Valtidone

  • Valli Nure e Trebbia

  • S.Antonino

- Cortemaggiore Pallavicino

Rotaract Piacenza
Rotaract Fiorenzuola


Lectio magistralis di Francesco Bussi al Rotary Piacenza Farnese

Le piace Brahms? Al Rotary Piacenza Farnese “Lectio magistralis” del socio Francesco Bussi.

Francesco Bussi è un famoso musicologo piacentino, laureato in lettere classiche, diplomato in pianoforte, in paleografia musicale e in composizione corale. Per cinquant’anni è stato critico musicale di Libertà. Fra i riconoscimenti, si ricordano il Premio “Luigi Illica”, la medaglia della Real Casa di Borbone Parma e l’Antonino d’oro.

Nell’ultimo meeting rotariano la presidente Donatella Pigozzi lo ha invitato a parlare di Johannes Brahms, oggetto di suoi innumerevoli studi, l’ultimo dei quali “Il Brahams ritrovato” (2016) è uno straordinario compendio di tutta la corposa produzione del grande compositore amburghese.

L’opera riguarda le composizioni sacre e profane polifoniche a cappella di Brahms completamente ignorate in Italia (e magari anche altrove, e nella stessa Germania), benché costituiscano un tesoro d’inestimabile valore, pari se non forse superiore a quella della produzione strumentale, orchestrale e cameristica, continuamente ricorrente nei programmi di concerto di tutto il globo terracqueo.

Il professor Bussi ha pure narrato alcuni aspetti della vita del grande musicista, innamorato della sua Germania e della musica popolare. Non s’è mai sposato e ha dedicato la vita alla musica che ha voluto composta con certi ritmi appartenenti alla tradizione teutonica. Ha creato moltissimo, già dal periodo giovanile, e le sue musiche sono veri e propri gioielli di sensibilità, in parte ancora da riscoprire.

Sono stati ascoltati alcuni brani di alta suggestione che hanno emozionato i Soci molto attenti.

Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: