Chiudi X
04 marzo 2017
Ai domiciliari, ma spaccia cocaina, 30enne finisce in carcere
04 marzo 2017
Cocaina (repertorio)
Mezzo chilo di cocaina per un solo cliente nel giro di due anni; una quantità di stupefacente che rende l'idea del traffico illecito avviato da un 30enne marocchino in via Campagna a Piacenza, finito in carcere dopo gli accertamenti condotti dalla squadra mobile.

Lo straniero, in Italia dal 2007, era già noto alle forze dell'ordine, che negli anni lo avevano denunciato, e arrestato, sempre per reati legati agli stupefacenti.

Il 30enne, già finito in carcere per un cumulo pena, era poi stato destinato ai domiciliari, che stava scontando nell'abitazione della compagna, una connazionale di 35 anni.

Nonostante il provvedimento, l'uomo spacciava droga nell'appartamento e sotto casa (evadendo quindi i domiciliari) come appurato dagli stessi agenti, che avevano iniziato a monitorare gli spostamenti del soggetto in seguito ad una segnalazione anonima.

L'attività ha documentato un giro di almeno cinquanta clienti, e uno di loro ha ammesso di aver acquistato dal 30enne, nell'arco di due anni, circa mezzo di chilo di stupefacente. Una "vendita" a cui collaborava anche la compagna, denunciata a piede libero. 

Gli elementi raccolti hanno portato alle all'emissione di una custodia cautelare in carcere per il 30enne (nel frattempo già detenuto alle Novate per aver evaso i domiciliari) eseguita nei giorni dalla squadra mobile. 
Commenti (3)

-


-


-

Inserisci commento: