Chiudi X
09 marzo 2017
Monitoraggio Taro e Trebbia, gemellaggio fra i licei scientifici di Parma e Piacenza
09 marzo 2017
studenti al lavoro
studenti al lavoro
studenti al lavoro
Parchi del Ducato e Ceas Infoambiente, gemellaggio tra i licei scientifici di Parma e Piacenza nel segno della biodiversità - La nota stmpa
 
E’ ufficialmente iniziato il gemellaggio fra i licei Respighi di Piacenza e Marconi di Parma, promosso dai Parchi del Ducato con la collaborazione di Ceas Infoambiente del Comune di Piacenza.

L’occasione nasce da un progetto di valenza europea, premiato dal finanziamento Life Barbie per la conservazione e il recupero di popolazioni autoctone di barbo (pesce d’acqua dolce) nei principali corsi d’acqua delle nostre province.

Gli studenti di due classi seconde del Respighi hanno già assistito a una presentazione in aula – curata da Federica Piccoli del Dipartimento di Scienze chimiche, della vita e della sostenibilità ambientale dell’Università di Parma e da Sonia Anelli per i Parchi del Ducato – volta a evidenziare l’importanza della biodiversità e il ruolo delle aree protette nella sua conservazione.

I ragazzi si cimenteranno, nei prossimi giorni, in attività di monitoraggio e ricerca sulle sponde del Taro. La stessa attività coinvolgerà cinque classi del liceo parmense, che verranno accolte nel territorio piacentino del Parco Fluviale del Trebbia.

L’iniziativa concretizza, come sottolinea l’assessore all’Ambiente Giorgio Cisini, “l’impegno di Piacenza come Comune rivierasco del fiume Trebbia, ponendo l’accento sulla necessità di valorizzare il nostro Parco Fluviale facendo riconoscere, agli studenti, le caratteristiche che lo rendono unico all’interno del sistema più vasto costituito dalla rete dei Parchi del Ducato”.

A esprimere soddisfazione è anche il presidente dell’Ente Parchi, Agostino Maggiali: “Grazie alla pluriennale esperienza maturata in questi anni, siamo stati individuati come capofila delle azioni di educazione ambientale, il che ci rende orgogliosi e ci offre la possibilità di divulgare, tra i giovani, il valore della biodiversità, fortemente legato alla nostra mission, centrale per le attività formativa in tema di sostenibilità e fondamentale per fornire, a bambini e adulti, un basilare bagaglio di competenze. Il progetto Life Barbie ci permetterà di sperimentare nuovi metodi di comunicazione su temi complessi”.

Ampia adesione delle scuole anche per le varie proposte di offerta educativa promosse dall’ente Parchi del Ducato e affidate, per il territorio fluviale del Trebbia, agli esperti di Eureka Cooperativa Sociale: dalla scoperta della fauna all'ecologia del bosco o del fiume, sino alla geologia e alla paleontologia, passando attraverso la ricerca dei macroinvertebrati, l'osservazione degli uccelli e la convivenza uomo-animali.

Per le scuole dei Comuni nel cui territorio si estendono i Parchi e le Riserve, le attività sono gratuite. Gli studenti possono inoltre fruire del Museo Multimediale di Camposanto Vecchio, inaugurato nel giugno 2016 a Borgotrebbia e allestito con dispositivi tecnologici che consentono un approccio multisensoriale e l’interazione personale per tutte le fasce di età.
Commenti (1)

-

Inserisci commento: