Chiudi X
06 maggio 2017
Festa dell'Europa, a Borgonovo si ricorda San Colombano
06 maggio 2017
San Colombano
Comunicato stampa del circolo parrocchiale di Borgonovo (Piacenza)

Europa prodotto della burocrazia e dei banchieri, ma chi l' ha detto? A settant'anni dalla firma dei Trattati di Roma é necessario riscoprire le profonde ragioni dell'Unione Europea, pensata dai liberali per ragioni economiche ma realizzata dagli statisti cattolici e fortemente voluta dal Vaticano per concretizzare due dei valori pilastro della Dottrina Sociale della Chiesa: la pace e la difesa dei diritti dell'uomo. In realtà l' Europa unita era un auspicio per i Cristiani sin da quando fu persa l'unità politica con lo smembramento del Sacro Romano Impero di Carlo Magno. E l'agognata unità politica si basava su un'unità culturale già nei fatti sin dai primissimi secoli della storia Cristiana.

Tutto ciò grazie all'azione evangelizzatrice dei grandi Santi che attraversarono il Continente per diffondere la fede, da Benedetto a Cirillo e Metodio, da Patrizio a Oscar, da Bonifacio a Martino, da Basilio ad Agostino di Canterbury, per arrivare a Colombano che dall'Irlanda, attraversò Francia e Svizzera fondando diversi monasteri, e venne a Bobbio, dove morí. Il suo impegno internazionale fece si che Benedetto XVI parlasse di lui come di un "Santo Europeo", candidandolo anche a far parte del novero dei Patroni del nostro Continente.

Proprio a Colombano é dedicata la serata "San Colombano evangelizzatore d'Europa", organizzata dal Circolo Culturale Parrocchiale Alfonso Testa, che si terrà martedì 9 maggio, Festa dell'Europa, alle ore 21,10 presso l' oratorio di Borgonovo. Interverrà Mons. Aldo Maggi, già Parroco di Bobbio ed esperto conoscitore del Santo irlandese.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: