Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
28 settembre 2017
Gragnano celebra il patrono San Michele. Domenica la cerimonia
28 settembre 2017
la serata a Gragnano
E’ stata molto partecipata la conferenza tenuta a Gragnano (Piacenza) nei giorni scorsi dalla Prof.ssa Valeria Costa sul tema del “Culto di San Michele”.

L’iniziativa, proposta dall’amministrazione comunale, è stata realizzata in collaborazione con la Parrocchia di San Michele Arcangelo e il C.I.F. Comunale di Piacenza nell’ambito dei festeggiamenti legati alla festa del Santo Patrono del Paese.

“Il territorio comunale, sia a Gragnano che a Campremoldo Sopra, è stato interessato da antichi e famosi percorsi, quali la Via Postumia, la via Micaelica e la via Francigena" - ha spiegato il sindaco Patrizia Calza. "Recentemente ci è stato proposto di aderire all’Associazione Europea del Cammino di San Colombano, e nell'ottoca della promozione della conoscenza della storia locale abbiamo ritenuto utile e interessante questo approfondimento su una figura così importante della cultura religiosa del nostro Paese”.

La Prof.ssa Costa ha inquadrato storicamente il culto dell’Arcangelo, ricordando il ruolo fondamentale dei Longobardi che occuparono il territorio piacentino dal 570 al 774  e, in particolare, della Regina Teodolinda (589-626) che, tra l’altro, ospitò a Milano il monaco Colombano di Bobbio.

Molto interesse hanno suscitato gli approfondimenti relativi ai numerosi richiami al Santo contenuti nella Chiesa Parrocchiale, a dimostrazione del ruolo molto importante svolto dalla stessa nel passato; oltre al prezioso quadro del pittore fiammingo seicentesco De Longe si possono contare due epigrafi, una statua e ben tre affreschi, uno dei quali riproduce fedelmente l’immagine dell’Arcangelo descritta nell’Apocalisse.

La Santa Messa in onore del Patrono sarà celebrata domenica 1 ottobre alle ore 10; alla cerimonia sono state invitate le Forze di Polizia di cui S. Michele è protettore.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: