08 settembre 2017
A Rivergaro venerdì teatro clown con i "3 chef"
08 settembre 2017
I 3 CHEF – L’ultima Cena (teatro clown)
Il 9 settembre in piazza Paolo a Rivergaro, ore 21.30, teatro clown con "I 3 chef" (L'ultima cena), per il penultimo appuntamento con il festival Lultimaprovincia

Jonglerie con mestoli, vassoi acrobatici, musica dal vivo con pentole e cucchiai. Un susseguirsi di numeri comici legati al mondo della cucina e dell’arte culinaria con i tre clowns dello spettacolo “Allavita” del Cirque du Soleil.

3CHEFS - L’ultima cena, Trio comedy clown, di e con Claudio Cremonesi, Stefano Locati, Alessandro Vallin. Regia Rita Pelusio. Suoni e rumori Luca de Marinis. Luci e ombre Marco D'Amico

Dopo essere stati i clown protagonisti dello spettacolo centrale di MilanoExpo2015, prodotto dal Cirque du Soleil: “Allavita!” decidono di continuare il sodalizio nato su quel palco prestigioso, creando i “3Chefs”.

Lo Chef, questa icona dei giorni nostri, una presenza costante nella vita?delle persone, un nuovo eroe che si muove tra padelle e fornelli in una battaglia perenne alla ricerca del gusto sublime.?A partire da questa realtà anche i nostri “3Chefs” si lanciano nell’impresa?per creare ricette di divertimento uniche, capaci di mandare in estasi il palato, di far sentire il karma del gusto, di far cantare di gioia le papille gustative.

Al di là di stelle e cucchiai d’argento il loro scopo è arrivare all’essenza del sapore, è trovare l’ingrediente fondamentale per deliziare i palati più raffinati.?I “3Chefs” costruiscono la loro cucina dell’assurdo, dove i sensi vengono solleticati " a la carte " fra saporiti virtuosismi e gustose acrobazie per una " cena senza cibo " che non lascerà di certo a digiuno il vostro spirito: quale miglior nutrimento infatti se non la comicità, linfa per il corpo e per la mente, prelibato cibo dell’anima?

Un susseguirsi di numeri comici legati al mondo della cucina e dell’arte culinaria. Jonglerie con mestoli, vassoi acrobatici, musica dal vivo con pentole e cucchiai, tutto condito con un teatro fisico all'ennesima potenza, in un rapporto diretto con il pubblico... da leccarsi i baffi!

I 3Chefs ringraziano per il supporto: AVS Veronica Sacchi, Teatro dei Navigli, NudoeCrudo Teatro, Paolo Cremonesi Photographer, Bottega Immagine, Marta Pistocchi consulenza musicale e Leonardo Aurelio per il supporto alla realizzazione della scenografia

Stefano Locati - Tutto cominciò dal diploma scientifico e dal lavoro come facchino. Lo scopo era ed è mettere più strada possibile da questa partenza. E allora si studia. Prima come auto-prodursi al teatro del Buratto. Poi bisogna anche saper fare qualcosa e quindi "Scuola di arti circensi e teatrali", "Scuola Teatro Arsenale" secondo il metodo Lecoq.

Dopo le scuole stage di perfezionamento con Pierre Byland per il teatro clandestino e Leo Bassi per il teatro estremo. Dopo la presenza scenica, bisogna avere qualcosa da fare vedere e allora: Accademia del circo di Cesenatico, corsi con Sean Gandini (Circus Space Londra) e Olivier Burlleau (Nouveau Cirque - Lion). Pero' il facchino resiste e per trasformare il brutto in bello.... scuola di danza contemporanea con Barbara Frederich (Austria) e poi stage per unirla al circo con Gunter Klimt (Germania) e una volta entrato nel circolo vizioso anche Mario Barzaghi (Inzago danza Katakali).

Ma la forza bruta rimane e se non posso nasconderla, tanto vale usarla in quattro anni di ginnastica acrobatica al Saini di Milano a fare verticali, salti mortali, piramide umane,.... Tutti questi corsi costano e quindi bisogna guadagnare. Come tutti si parte dalla feste con i trampoli a fare i palloncini. E quando l'animazione non basta. si comincia a fare i primi spettacoli, da solo (Rosso), in gruppo Parata Kebab e Meniskos, con i quali si sono girati i maggiori festival di italia da Aosta alla Calabria, e infine i Freakclown, i clown come non li avete mai visti. Duo con il quale si può sperimentare in nuove direzioni del comico e del circo con spettacoli in tutta Europa, da Lisbona (Teatro Chapitò) alla Germania (primo premio festival la strada) e naturalmene tutta l'Italia in lungo e in largo, in alto e in basso. Olt5re a questo insegna giocoleria, acrobatica e clown in scuole, corsi e stage. Ultima data importante Cape Town, Sud Africa con il Cirque du Cap.

Alessandro Vallin - inizia la sua carriera artistica come giocoliere saltimbanco nel 1994 con il duo di teatro di strada Mirko & Pallino. Dopo aver  partecipato alla tourne’ di Ligabue come giocoliere, esplora le scene musicali con il gruppo dei Saltimpunk in uno spettacolo rock circense. Collabora con vari gruppi di teatro di strada e calca le scene con lo spettacolo” Lo show stragicomico” della compagnia Dionisi.

Sentendo l’esigenza di approfondire la sfera teatrale del suo lavoro frequenta e si diploma nel 2000 alla scuola del Teatro Arsenale di Milano con metodo Lecoq, approfondisce il suo percorso formativo nella commedia dell’arte con Antonio Fava nella danza con Michela Lucenti e nella clownerie con Rita Pelusio, Ted Kaiser, Jos Houben, Leo Bassi e Philip Gaullier. Attualmente lavora con Stefano Locati nel duo di teatro comico circense Freakclown e con Loredana Mazzola nella compagnia della Polveriera di teatro ragazzi. Affianca all'attivita' di performer l’insegnamento delle arti circensi e della clownerie con bambini e adulti.

Claudio Cremonesi - Ha studiato arti circensi specializzandosi come clown, acrobata, giocoliere, equilibrista. Dal 1988 si esibisce nei teatri, nei circhi, nelle piazze, nelle scuole,nei maggiori festival, in Italia e all’estero, sia con i propri spettacoli, sia partecipando ad altri.

Ha frequentato laboratori di recitazione, approfondendo in particolare la Commedia dell’Arte con Carlo Boso e il Teatro Comico con Leo Bassi, Jango Edwards, Philip Radice, Rita Pelusio, Paolo Nani, Eric de Bont.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: