12 maggio 2017
Volley B, la Canottieri Ongina prova a scrivere la storia: al via i play off
12 maggio 2017
Botti
Appuntamento con la storia. Domani (sabato) alle 21 a Monticelli la Canottieri Ongina inizia il proprio cammino nei play off di serie B maschile per provare inseguire la promozione in A2.

Dall’altra parte della rete ci sarà l’Avs Mosca Bruno Bolzano, con la serie due su tre che metterà in palio la qualificazione alla fase successiva.

QUI CANOTTIERI ONGINA – I gialloneri allenati da Massimo Botti e Davide Zanichelli arrivano agli spareggi promozione dopo aver vinto il girone A con 66 punti, frutto di 23 vittorie e 3 sconfitte, e aver conquistato il terzo posto nella Coppa Italia di categoria.

Ora, però, si volta pagina, con i play off che – come si dice in questi casi – rappresentano un campionato a parte. Nella serie contro Bolzano, la Canottieri Ongina potrà contare sul vantaggio-campo, giocando in casa gara 1 e l’eventuale “bella”.

“Personalmente – commenta Massimo Botti, coach giallonero insieme al collega Zanichelli e subito ai play off nella sua prima stagione assoluta in panchina  – sono molto concentrato sul primo atto, dobbiamo cercare di partire bene e guadagnare questo piccolo vantaggio. Sarà dura, Bolzano è una squadra con giocatori esperti e abituati a giocare questo tipo di partite, inoltre sbaglia poco e commette solitamente meno errori di noi. Dovremo essere bravi a non essere troppo impazienti, perché viceversa sarebbe un grande errore”.

Esiste a tuo avviso una favorita?
“Impossibile dirlo, visto che le due squadre non si sono mai affrontate quest’anno e hanno sfidato avversarie differenti. Le statistiche dicono che ci assomigliamo; tecnicamente, loro forse sono più forti a muro, mentre noi raccogliamo qualcosa di più in battuta, ma con più errori. Sarà fondamentale l’approccio alla gara”.

La rosa della Canottieri Ongina comprende i palleggiatori Riccardo Giumelli ed Emilio Pazzoni, gli opposti Maikel Cardona ed Henry Miranda, gli schiacciatori Sandro Caci, Andrea Binaghi, Andrea Nasari e Jacopo Filipponi, i centrali Beppe De Biasi, Paolo Bonola e Bara Fall, il libero Gianluca Bisci e il giovane “jolly”(schiacciatore-libero) Alessandro Soavi.

L’AVVERSARIO – L’Avs Mosca Bruno Bolzano è arrivata ai play off dopo il secondo posto nel girone C ed è allenata da Andrea Burattini, tecnico marchigiano che vanta un’esperienza importante a livello giovanile oltre ad aver condotto anche la prima squadra di Trento in A1.

Il “top player” è un nome che ha scritto la storia di Piacenza: l’opposto Mauro Gavotto, che in carriera ha calcato quasi esclusivamente i campi di A1 per poi passare in A2 a Vibo e infine sposare il progetto altoatesino. Altro nome importante quello del centrale Alessandro Paoli (ex Vibo in A2) , mentre in posto quattro c’è Paolo Ingrosso, conosciuto nel panorama-beach volley.

Il libero è Sebastiano Thei, già campione d’Italia nel 2015 con Trento (dove ha vinto anche una Supercoppa italiana nel 2013) e lo scorso anno a Mondovì. A completare il probabile sestetto, il regista Spagnuolo, il centrale Bleggi e la banda Agostini.

“All’inizio – commenta coach Burattini – non avevamo preventivato questo traguardo, avevamo un mix di certezze e scommesse in rosa, poi strada facendo siamo cresciuti e abbiamo meritato l’approdo ai play off, con lo stesso discorso che vale ampiamente anche per la Canottieri Ongina.

I piacentini hanno tenuto l’ossatura dell’anno scorso, con Botti ora impegnato in panchina e con un libero nuovo. La diagonale palleggiatore-opposto è di primissima fascia: Giumelli è molto esperto e bravo, mentre Cardona non lo scopriamo certo ora. Inoltre, ho seguito nel corso degli anni il percorso di crescita di Caci, attaccante di banda affiancato da Nasari e Binaghi. Oltre al libero, i centrali De Biasi e Bonola sono esperti e Bara è interessante”.

Quindi aggiunge. “Per noi sarà difficile scardinare il fattore campo; per il resto dobbiamo continuare a provare ad esaltare le nostre caratteristiche, lavorando tanto su di noi”.

GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro tra Canottieri Ongina e Avs Mosca Bruno Bolzano saranno il primo arbitro Federica Gallazzi e il secondo arbitro Andrea Savino.

LA SERIE – Domani (sabato) alle 21 a Monticelli andrà in scena gara 1 della serie play off tra Canottieri Ongina e Bolzano. Sette giorni dopo (sabato 20 maggio) il secondo atto si disputerà alle 18 a Bolzano, mentre l’eventuale “bella” è in programma mercoledì 24 maggio a Monticelli.

I PRECEDENTI – Sei gli scontri storici tra le due formazioni, con la Canottieri Ongina che conduce 4-2. Dopo i primi duelli in B2 (2013-2014), entrambi vinti dai gialloneri monticellesi, le due squadre si sono affrontate nelle successive due stagioni in B1, con il fattore campo sempre rispettato.

LE CURIOSITA’ – Nella stagione 2002-2003, Massimo Botti (ora tecnico della Canottieri Ongina) e Mauro Gavotto (attuale opposto di Bolzano) sono stati compagni di squadra nel Copra Ventaglio Piacenza nella prima, storica stagione biancorossa in A1 guidata in panchina da Mauro Berruto con vice Gianlorenzo Blengini, ora ct azzurro. Inoltre, a Monticelli Bolzano proverà a sfatare il tabù-palazzetto: in via Edison, infatti, gli altoatesini non hanno mai vinto un set.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: